La compagnia di missili Blue Origin di Jeff Bezos (CEO di Amazon) ha lanciato una capsula nello spazio più in alto di quanto abbia mai fatto prima. Il test del razzo New Shepard è stato un successo dopo il decollo dal Texas.

Quando il booster si è separato, il motore di fuga della capsula ha sollevato la navicella ad un’altitudine di 389,846 piedi o 74 miglia. Inoltre è previsto un modo innovativo di tornare indietro: una capsula dell’equipaggio permetterà ai potenziali astronauti di fuggire in qualsiasi momento durante il volo, permettendo loro di fuggire in caso di emergenza. Fa parte di un sistema di sicurezza destinato a salvare vite umane una volta che i turisti dello spazio e altri saliranno a bordo.

Jeff Bezos, CEO di Amazon, ha recentemente concesso il lancio della nuova capsula di Blue Origin

Il passeggero stavolta era Mannequin Skywalker, un manichino provvisto di un completo blu da volo che aveva volato già in precedenza per altri esperimenti scientifici. In seguito a questo lancio, il booster e la capsula sono atterrati con successo e senza complicazioni. Era il nono volo di prova ed è durato 11 minuti. “La Capsula ha un bell’aspetto anche dopo essere stata lanciata con una tale voracità durante il test: l’atterraggio è stato impeccabile”, ha detto Bezos in un tweet.

Leggi anche:  Amazon si è lanciata anche nel settore immobiliare, che sorpresa!

Blue Origin deve ancora annunciare quando inizierà a vendere i biglietti o quanto costano i voli. Mr Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon, ha l’obiettivo di inviare persone e carichi utili in orbita da Cape Canaveral. Queste missioni faranno affidamento sul più grande e più potente razzo New Glenn ancora in fase di sviluppo. Ha chiamato i suoi razzi dopo gli astronauti Mercury originali della Nasa, Alan Shepard, il primo americano nello spazio, e John Glenn, il primo americano ad orbitare intorno alla Terra.