himirror specchio

A Las Vegas da poche ore si è concluso il CES 2017, la manifestazione che ha riunito il meglio della tecnologia in un unico posto e che ha mostrato al mondo ciò che ci aspetta per un domani sempre più connesso e smart. Tra cellulari, tablet, prototipi di automobile non sono mancanti prodotti più defilati che però hanno sicuramente avuto il merito di attirare l’attenzione dei più curiosi. Tra questi vi presentiamo oggi il primo specchio e la prima spazzola hi-tech.

HiMirror è lo specchio che tutte le donne desiderano avere. Non perché questo, come nella favola di Biancaneve, riesca ad evadere la realtà. La funzionalità principale di HiMirror è quella di analizzare a distanza  – attraverso un processore interno – la qualità, lo stato di salute e le eventuali malattie delle pelle senza dover ricorrere a tutti i costi ad esose visite dermatologiche. Basterà semplicemente una fotografia, poi arriverà la diagnosi e cosa più importante anche un piccolo report sui correttivi sia estetici che medici da fare per porre rimedio ad eventuali imperfezioni.

Assimilabile ad HiMirror c’è anche il Kerastase Hair Coach, dispositivo presentato da L’Oreal, e riducibile ad una spazzola smart che al contatto con i capelli ne riesce a percepire la consistenza, la qualità e persino i suoni per dar conto poi dell’effettivo stato di salute cutanea. Anche in questo caso, la spazzola hi-tech non si limita solo a dare diagnosi, ma anche ad indicare eventuali trattamenti da fare.

L’estetica ha avuto un ruolo di enorme importanza nella convention e ad oggi questo campo sembra essere uno dei più produttivi per il futuro di prodotti tecnologici. Probabilmente, ben presto, arriveremo davvero allo specchio di Biancaneve…