Android 7.0 Nougat
Perchè installare Android 7.0 Nougat?

Ogni volta che una versione di un sistema operativo viene lanciato, la domanda è: vale la pena aggiornare il device? E poi una carrellata di altri dubbi: la batteria ne beneficerà? Quali cambiamenti daranno apprezzabili? Con l’arrivo di Android 7.0 Nougat, è il caso di sciogliere alcuni di questi dubbi e capire se sia il caso o meno di aggiornare il sistema.

Android 7.0 Nougat, il cambiamento ha inizio

Non siamo di fronte ad una rivoluzione nel design del sistema come avevamo visto con Lollipop, né si tratta di un miglioramento delle prestazioni, come era successo per Marshmallow. Le caratteristiche principali di Android versione “torrone” è il multitasking, ovvero un cambiamento che può passare inosservato su uno smartphone, ma che presto diventerà un fattore chiave.

Modifiche “soft”, quindi, per Android. Piccoli cambiamenti che renderanno la vita degli utenti più facile e migliorerà un sistema che ha ancora molto da perfezionare. Ma vediamo nel dettaglio quali sono questi cambiamenti, in modo tale da poter decidere di eseguire l’aggiornamento o meno.

Caratteristiche di Android 7.0 Nougat

Accedere all’ultima applicazione aperta utilizzando il pulsante multitasking: è il primo cambiamento che noteremo. Mentre, tenendo premuto il pulsante, si attiva la multi-finestra. Saremo anche in grado di attivare questa possibilità se si tiene premuto il dito sull’app e lo si fa scivolare su un lato. Il multitask si presenta con finestre più grandi: ora, quindi, sarà più facile fare clic su di essere proprio perché di dimensioni più consone.

  • Risposta diretta: questa opzione ci permette di rispondere dalla notifica stessa.
  • Nuove regolazioni rapide: grazie ad esse, si ha la possibilità di far scorrere le opzioni per visualizzarle al completo e cambiare il loro ordine. Possiamo anche eliminare quelle che non vogliamo.
  • Accesso alla fotocamera: come scorciatoia, se si tiene premuto il pulsante della torcia, apriamo l’applicazione della fotocamera.
  • Icona della batteria con informazioni dettagliate: se si tiene premuta l’icona, possiamo vedere una storia dettagliata della batteria e attivare da lì il risparmio della batteria.
  • Notifiche: ora le notifiche della stessa applicazione vengono raggruppate.
  • Impostazioni d’informazione preventiva: visualizza le informazioni dettagliate.
  • Impostazioni flyout: la si attiva per ottenere una più confortevole navigazione del nostro terminale.
  • Le impostazioni suggeriscono le opzioni: il nuovo menù “Impostazioni” raggruppa regolazioni specifiche. A seconda di quello che facciamo e le opzioni che si visitano, questa funzione ce le evidenzia.
  • Riavvio dell’applicazione se questa fallisce: il sistema stesso ci avverte di riavviare se l’applicazione non riesce ad aprirsi ed avviarsi.
  • Errori nella barra di notifica: vengono segnalati gli errori in questo spazio.
  • Più lingue locali predefinite: ora è possibile aggiungere altre lingue con le quali poter eseguire le ricerche.
  • Compatibilità con Java 8.
  • Installazione delle applicazioni più veloce.
  • Condivisione applicazioni diretta: condividere il menù è possibile se si tiene premuto il dito su una delle applicazioni, impostandola come “in primo piano”.
  • Blocco delle applicazioni indesiderabili.
  • Mono Audio: consente di cambiare la modalità verso mono stereo e viceversa.
  • Gli allarmi possono essere ora impostati sulla modalità “Non disturbare”.
  • Opzione per le persone con problemi di vista nella configurazione iniziale.
  • Nuove opzioni nell’interfaccia utente.
  • Nascondere elementi della barra di stato: mostrare o nascondere le opzioni nella barra di stato ci permette di eliminare, tra le altre, l’icona della batteria, bluetooth, tempo, ecc.
  • Cambiare la tonalità dello schermo: ora possiamo calibrare lo schermo e scegliere il tono RGB che vogliamo.
  • Modalità notte: una luminosità gradevole ci apparirà prima di addormentarci.
  • Trascinare il testo tra le finestre: grazie al multitasking, è possibile trascinare il testo da un’applicazione all’altra.
  • Migliorato risparmio batteria: Doze è la modalità di risparmio della batteria in Android e questo sarà attivo ogni volta che lo schermo è spento.
  • Informazioni di emergenza per ogni utente: si possono inserire le informazioni di emergenza: nome, tipo di sangue, donatore, farmaci speciali, allergie.
  • Recupero dati: Questa funzione ci permetterà di attivare l’economizzatore dei dati.
  • Android for Work migliorato, riservato soprattutto per chi lavora.
  • Modificare il DPI e le dimensioni degli oggetti sullo schermo: questa opzione ci permetterà di cambiare la dimensione delle icone e ingrandirle o ridurle a nostro piacimento, senza utilizzare i temi predefiniti tipicamente installati.

Questi sono i principali miglioramenti che include Android 7.0 Nougat che, a quanto si dice, è ancora in fase di sviluppo e migliorerà col tempo. Secondo il parere di molti, prima di aggiornare il terminale, si dovrebbe pazientare un po’ per vedere se alcune falle o o pecche eventuali sono presenti e possono essere ridimensionati o sistemate.