samsung galaxy s6 edge
Un video spiega la progettazione del Samsung Galaxy S6 Edge

Il Samsung Galaxy S6 Edge a sorpresa sta riscuotendo più successo rispetto alla versione tradizionale dello smartphone. I consumatori apprezzano l’originalità della progettazione e così l’azienda pubblica un nuovo video dedicato alla realizzazione del design del terminale.Il Samsung Galaxy S6 Edge attualmente viene considerato lo smartphone più bello mai realizzato dal produttore sudcoreano non solo dal punto di vista estetico ma anche al tatto risulta unico ed elegante. Sappiamo che Samsung per la sesta generazione del suo top di gamma ha utilizzato finalmente materiali particolari e all’avanguardia quali l’alluminio e il vetro Corning Gorilla Glass 4 ed entrambi hanno dato vita a un terminale dal design senza precedenti.

Samsung spiega la progettazione del Galaxy S6 Edge

L’azienda produttrice in precedenza aveva svelato i dettagli della tecnologia applicata al display del Samsung Galaxy S6 Edge dotato di un sottile substrato la poliimmide che ha dato la possibilità di flettere il pannello pur garantendo la resistenza agli urti. Ieri Samsung ha pubblicato un nuovo video per mostrare agli utenti come avviene la progettazione dello smartphone.

https://www.youtube.com/watch?v=IlUPM7s_7_8

Le immagini parlano da sé e il risultato finale è un dispositivo con un design attento e curato sotto ogni aspetto, i materiali innovativi si fondono perfettamente per offrire un grip elegante al tocco.

“Il design avanzato incontra l’artigianato digitale nel Samsung Galaxy S6 Edge. Creato solo con i migliori materiali, è innovativo sotto ogni aspetto.Per lavorare con i materiali più pregiati sono necessari i primati di ingegneria. Il vetro più resistente è piegato a 800 ° C. L’alluminio aerospaziale, noto per la sua resistenza e leggerezza, è ricavato da un solido blocco di diamanti e strutturato con i grani microscopici di ceramica. Il design del corpo è racchiuso in strati di colore, ognuno ispirato a un tono gioiello con il suo riflesso personalizzato. Si tratta di un dispositivo che è innegabilmente bello e assolutamente unico.”