zANTI2Dspoit lo avevamo visto in passato nella nostra guida (dSploit: l’applicazione Android che ti trasforma in un hacker) e lo sviluppatore Simone Margaritelli dopo essere entrato a far parte della ZImperium ha annunciato lo sviluppo della nuovissima zANTI2.

zANTI2 è stata sviluppata per testare la sicurezza delle reti e funziona proprio come dSploit solo che ha un’interfaccia grafica più semplice e con molte più funzioni in grado non solo di sniffare tutta la rete ma anche di reperire password e scoprire exploit.

Ecco l’annuncio di Simone Margaritelli:

Tutti coloro che mi conoscono personalmente sanno che a partire dal luglio scorso sono diventato parte della ZImperium come sviluppatore di software e ricercatore di sicurezza. Sono stato uffiosamente già a lavoro con Elia, uno dei due fondatori per 4 anni, per poi incontrare questa estate Zuk ad Amesterdam e poi tutti a Tel Aviv.

Abbiamo parlato molto di Dspoit e alla fine abbiamo deciso di unire i nostri sforzi per creare un’app migliore, più veloce e gratuita.

Quindi sono molto orgoglioso di annunciare che dSploit è stata incorporata in Zanti, e la nuova versione si chiama zANTI2 che potete scaricare qui . zANTI2 sarà rilasciato come open source in modo da permettere alle comunità, verso cui sono profondamente grato , di contribuire alle versioni beta e al miglioramento dell’app.

Leggi anche:  Galaxy Note 8: rilasciato il nuovo aggiornamento con tante novità

Se si dispone di una vecchia versione di dSploit  rimuovetela e scaricare zANTI2 manualmente per avere gli aggiornamenti e le ultime caratteristiche.