rp_samsung-vs-apple.jpg

Lo scontro tra Apple e Samsung è una storia ormai infinita. L’azienda coreana ha sempre pubblicato una lunghissima schiera di pubblicità che, in un certo senso, offendevano tutti gli utenti della concorrente. Ora è il turno di Apple che, in una pubblicità ambientalista, ha invitato Samsung a copiarla.

Oggi, come molti di voi sicuramente sapranno, è il Green Earth Day, la giornata della Terra per intenderci, ed Apple ha colto la palla al balzo dimostrando quanto tempo (e risorse) impieghi per essere il più possibile “green”, sfottendo, nel vero senso della parola, tutte le concorrenti (ed in particolare Samsung).

Il messaggio, l’immagine la trovate nell’articolo, è chiaro: “ci sono certe idee che vorremmo ogni altra azienda ci copiasse“. Per una volta, Apple non sta parlando di smartphone o tablet, bensì dell’ecosostenibilità e dell’attenzione all’ambiente; in altre parole, se per i dispositivi mobile l’azienda di Cupertino è “dispiaciuta” che altre aziende l’abbiano copiata, sarebbe sicuramente felice se la seguissero in questo campo.

apple-pubblicità-copia

Per una volta ci troviamo quasi pienamente d’accordo con Apple, troppe aziende sono tutt’altro che “green” e, sicuramente, quella di Cupertino sta diventando un modello da seguire (solo ed esclusivamente in questo settore). Ma perché sfottere in questo modo le concorrenti?

Di seguito il messaggio completo:

There’s one area where we actually encourage others to imitate us. Because when everyone makes the environment a priority, we all benefits. We’d be more than happy to see every data centre fuelled by 100% renewable energy sources. And we eagerly await the day when every product is made without the harmful toxins we have removed from ours.

Of course we know we can continue to do better. We’ve set some pretty ambitious goals for reducing our impact on climate change, making our products with greener materials and conserving our planet’s limited resources. So the next time we come across a great idea that can help leave the world better than we found it, we look forward to sharing.

via