6e91chat

Con l’ormai definitiva espansione di smartphone e tablet, si sono diffusi anche piattaforme di messaggistica istantanea che hanno rimpiazzato gli SMS. Ma tra queste piattaforme, qual è la migliore? Ecco una classifica delle migliori 6 secondo TecnoAndroid.it

#6 – SnapChat

Snapchat è un’applicazione di messaggistica che consente agli utenti di chattare e soprattutto condividere foto che, entro 10 secondi o anche meno, vengono distrutte. Ha recentemente presentato “Stories”, una specie di social che consente agli utenti di condividere le foto della loro giornata senza nessuna scadenza.

Nonostante sia una piattaforma particolarmente sicura, oltre a non essere estremamente diffusa, supporta pochissime tipologie di scambio e di comunicazione, oltre ad essere presente esclusivamente su Android ed iOS. Premiamo comunque l’originalità e la sicurezza piazzandola al sesto posto.

[app]com.snapchat.android&hl=it[/app]

#5 – Indoona

Anche se non nota a moltissimi, Indoona è una piattaforma che dovrebbe essere valorizzata. Innanzi tutto perchè è italiana (prodotto Tiscali), e poi perchè oltre a permettere le classiche comunicazioni via internet, regala mensilmente 100 minuti di chiamate al mese verso i fissi di Europa e sia i fissi che i mobili di Canada, Cina e USA. Inoltre permette di effettuare video-chiamate e chiamate e di inviare messaggi di testo, note audio, foto, video e posizione.

Purtroppo è poco diffusa e necessita di una buona connessione per funzionare al meglio.

[app]com.tiscali.indoona&hl=it[/app]

#4 – WeChat

Questo servizio made in Cina ha praticamente tutte le consuete funzioni di messaggistica, quindi: scambio di immagini e video, chat di gruppo, messaggi vocali , chiamate voce e video. Inoltre, WeChat include la possibilità di utilizzare insieme al numero di telefono anche un ID, in modo da non dover condividere obbligatoriamente il proprio numero con gli altri.

Il fatto di essere un servizio cinese spaventa molti utenti anche se l’utilizzo di testimonial come Leo Messi, sta aumentando l’affluenza al servizio.

[app]com.tencent.mm&referrer=[/app]

#3 – Hangout

Google Hangout include messaggi di testo istantanei, video e chiamate vocali. E’ disponibile per iOS, Android e desktop (tramite web) e potenzialmente, tutti possiedono già un account.
Per utilizzare Hangout basta avere un account GMail; dopodiché si possono effettuare anche video-chiamate tra più utenti. Il servizio di messaggistica è semplice oltre che molto funzionale. Permette addirittura di sostituire l’applicazione di messaggistica SMS predefinita

Nonostante tutto questo potenziale e nonostante la presenza costante di mamma Google, Hangout non ha mai sfondato veramente, relegandosi ad un piccolo numero di nerd (presente!). Preferiamo comunque inserirla sul podio, nella speranza che possa essere usata da più utenti anche in futuro.

[app]com.google.android.talk[/app]

#2 – Whatsapp

Ovviamente, per quanto una piattaforma sia sofisticata, se non la usa nessuno e parecchio inutile. Per motivi di numeri e per affidabilità, piazziamo sul secondo gradino del podio.
Nonostante sia l’app di messaggistica più utilizzata al mondo, nonostante sia stata acquistata per 19 miliardi di dollari, non sento di premiare una piattaforma molto carente dal punto di vista delle funzioni.
Whatsapp permette di condividere foto, video, posizioni, audio e messaggi vocali con i propri utenti, ma non permette nient’altro.
Probabilmente è stata questa semplicità, sia funzionale che estetica, a portare WhatsApp al successo iniziale.

Adesso però si trova a fronteggiare contro piattaforme ben più sofisticate e funzionali, oltre che gratuite e altrettanto semplici come Telegram.

[app]com.whatsapp[/app]

#1 – Line

Contro molte previsioni, incoroniamo Line come regina delle chat.
Questo servizio di messaggistica, nato in Giappone, offre molto di più che solo le basi di messaggistica. Gli utenti possono inviare messaggi, creare chat di gruppo, inviare foto e video, effettuare chiamate voce e video tra utenti e anche giocare con gli amici, tutto tramite una sola applicazione.
Line è disponibile gratuitamente, ma gli utenti possono comprare contenuti virtuali come adesivi, acquisti in-app all’interno dei giochi. Supporta più di 40 applicazioni – tra cui una applicazione fotocamera – e progetta di introdurre servizi di musica e shopping molto presto.
Il parco utenti è tra i più vasti, anche grazie all’utilizzo di testimonial come Emma Marrone (in Italia).

[app]jp.naver.line.android[/app]

 

Questa è la nostra classifica.
Vi avvisiamo comunque che ci sono moltissimi altri servizi validi; noi abbiamo preferito soffermarci su quelli con il maggior rapporto n. utenti/qualità servizio. Per questo motivo vi segnalo questa illuminante infografica realizzata dai ragazzi di TheNextWeb.com: top22

Ovviamente aspettiamo i vostri pareri e le vostre segnalazioni nel box dei commenti o sui social network!

fonte