acqua

Ennesimo richiamo emanato dal ministero della Salute. A quanto pare, l’acqua di un noto marchio italiano sarebbe a serio rischio. Parliamo dell’acqua minerale naturale oligominerale Guizza, prodotta da Fonte Valle Reale a Pescara, dove è stato trovato un batterio pericoloso.

Il batterio in questione è lo stafilococco, che si trova facilmente sulla pelle, nel naso, nella gola e nell’intestino senza creare alcun problema. Tuttavia, se posto in condizioni particolari, può penetrare nell’organismo e sviluppare delle infezioni inizialmente leggere che possono poi tramutarsi in infezioni pesanti e mettere a rischio la vita.

 

 

Stafilococco nell’acqua Guizza: i lotti ritirati

I lotti di produzione che sono contaminati sono i seguenti: 10LB2202A e 08LB2208A. Inoltre, l’azienda Guizza ha lasciato una lunga comunicazione ufficiale sulla problematica:

La comunicazione ufficiale dell’azienda: “Gran Guizza S.p.A. comunica di aver provveduto a scopo precauzionale al ritiro di due lotti di acqua minerale naturale a marchio Fonte Valle Reale. I prodotti interessati sono i formati da 1,5L in PET di Acqua Minerale Naturale Fonte Valle Reale dei lotti 10LB2202A (produzione 21/07) e 08LB2208A (produzione 27/07) per solo due ore di produzione. La decisione è stata presa a seguito dei campionamenti svolti dall’ARTA ABRUZZO per conto del SIAN ASL di Pescara presso il sito produttivo di Popoli che hanno riscontrato la presenza dell’indicatore di contaminazione stafilococco aureo in alcuni prodotti finiti. La Società invita a non consumare i prodotti appartenenti ai lotti oggetto di ritiro. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce solo ed esclusivamente ai prodotti menzionati e limitatamente ai lotti indicati. Si garantisce, dunque, l’assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione. A tutela della sicurezza dei propri consumatori, la Società ha deciso di ritirare il prodotto finito confezionato che ha evidenziato la contaminazione – nonostante da analisi interne non risultassero anomalie – in attesa di rianalisi e conferma di conformità da parte dell’organo di vigilanza. Gran Guizza S.p.A. sta collaborando con le Autorità competenti per l’accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica. Si specifica, inoltre, che gli impianti di Gran Guizza sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità ai più stringenti requisiti di sicurezza. La Società dichiara, infine, che ha attuato tutte le azioni volte alla tutela della salute dei consumatori come il ritiro/richiamo precauzionale dei prodotti finiti e la contestuale comunicazione alle autorità sanitarie. Per Gran Guizza S.p.A. la sicurezza dei propri consumatori“.

Articolo precedenteMediaWorld stupisce tutti: i prezzi sono al 70% di sconto
Articolo successivoBennet, che offerte splendide: sconti irrinunciabili solo oggi
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.