Tra le nuove fotocamere non possiamo non nominare la Floodlight Cam di Google (tecnicamente nota come Google Nest Cam con Floodlight). L’aggiunta di una fonte di luce nella nuova Nest Cam di Google fa la differenza, nonostante il gioco non valga la candela, poiché i prezzi sono un po’ eccessivi e le prestazioni sono pressoché le stesse.

Google Nest Cam con Floodlight è un ottimo prodotto Smart con una fotocamera accettabile. Include il Wi-Fi, supporta Google Home, la visione notturna con 6 LED a infrarossi ad alta potenza e una batteria da 6000 mAh. La fotocamera è grande 8,3 cm x 8,3 cm e pesa 398 g. La parte con proiettore per le luci è leggermente più grande e pesa circa un kg. Il dispositivo può memorizzare nella cache i video offline se la connessione si interrompe e supporta la registrazione video 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Contro: costa quasi 300 euro ed è richiesto un abbonamento Nest Aware. Inoltre, le funzioni non sono molto efficienti a causa di alcune incongruenze con l’app Home.

Hardware e altri componenti inclusi nella Google Nest Cam con Floodlight

La Nest Cam con Floodlight ha un intero impianto di illuminazione per esterni con un supporto magnetico che ti consente di puntarlo esattamente dove vuoi. Tra i lati positivi, il modello con Floodlight viene fornito con tutto l’hardware di montaggio di cui avrai bisogno, tra cui una piastra di montaggio, connettori per cavi e un pratico gancio per appendere le luci. Il supporto magnetico della fotocamera è al centro e le due luci a LED sono regolabili su entrambi i lati. Sia il gruppo luci che la telecamera stessa hanno viti di sicurezza che renderanno più difficile manometterli. La batteria inclusa è un’ottima idea ma è strano doversi preoccupare di cambiarla su un dispositivo che dovrebbe essere sempre attivo.

Software, funzionalità e opzioni video

L’app Home sta diventando sempre più disordinata e le funzionalità della videocamera suddivisa tra due app sta diventando sempre più ingombrante. La gestione della fotocamera nell’app Home lascia a desiderare. Anche le cose che dovrebbero essere semplici, come scaricare clip e controllare le notifiche, creano confusione. Cerchi clip personalizzate? Non è ancora supportato. Un’interfaccia web? Ancora una volta, non è disponibile.

Se vuoi scorrere la cronologia video come nell’app Nest, preparati a scorrere molto. Se non hai un abbonamento Nest Aware, non dovrai mai provare quella frustrazione perché la tua videocamera non salverà molti video. Per farlo gratuitamente si hanno tre ore, dopodiché perderai l’accesso ai volti noti. Google non supporta nemmeno l’archiviazione locale, quindi non hai altra scelta che pagare se desideri utilizzare la fotocamera a pieno.

Le luci, invece, sono supportate meglio che in altri dispositivi. Hanno anche impostazioni specifiche per il sensore di movimento integrato, che funziona bene solo con le impostazioni predefinite. L’unica differenza rispetto alla versione standalone è che puoi registrare video continui grazie al cavo di alimentazione integrato.

Dovresti acquistare Google Nest Cam Floodlight a prezzo pieno solo se hai già investito in una Smart Home costellata di prodotti Google. Affidarsi a Nest attualmente significa utilizzare più app, il che è frustrante. Non comprarlo se saresti altrettanto felice con prodotti Arlo, Eufy o Ring. Il pagamento di un abbonamento mensile a tempo indeterminato non è obbligatorio con questi dispositivi.