squid game milano

Circa 50 fan di Squid Game si sono radunati in un hangar vicino a Milano trasformato nel mondo della serie televisiva sudcoreana. I partecipanti hanno indossato maschere per proteggere il viso, insieme a una maglietta decorata con un numero identificativo.

Il primo gioco è “Red Light, Green Light” e lo scopo e’ quello di superare la bambola cercando di avanzare solo quando quest’ultima e’ girata di spalle, altrimenti c’e’ il rischio di essere “uccisi“.

I proiettili usati sono pallottole di plastica e le guardie dicono che mirano per non ferire nessuno.

Ma molti sono pronti a entrare nello spirito dello show: “È qui che posso vincere 45,6 miliardi di won (38 milioni di dollari)?” ha esclamato Stefano, un medico di 42 anni, riferendosi al premio in denaro della serie sudcoreana.

Laura T., una cameriera di 27 anni che è si e’ presentata all’inaugurazione, ha detto: “La serie mi affascina e stavo cercando un gioco che mi desse le stesse sensazioni!

Un fenomeno globale

Squid Game“, diretto da Hwang Dong-hyuk, è diventata la serie più popolare di Netflix al momento del lancio, attirando almeno 111 milioni di spettatori in tutto il mondo.

Ci sono fan che provengono da ogni nazione, come il merchandising e giochi ispirati alla serie come quelli di Milano.

Doveva essere un evento di Halloween, ma è fatto così bene che l’abbiamo portato avanti fino ad oggi'”, ha detto Anna Kovalova di Enigma Room, la società milanese che ha organizzato l’intrattenimento della serata.

Come per la serie TV, il gioco ha i suoi detrattori. “Abbiamo ricevuto e-mail da genitori indignati“, ha detto, aggiungendo che i minori di 16 anni sono banditi.

Ci sono sei sfide in totale, incluso un tiro alla fune che nella serie TV porta il rischio di cadere da un ponte altissimo, e l’esperienza dura due ore.

Il premio purtroppo non è esattamente di 45,6 miliardi, come nello show. Il vincitore pero’ ottiene l’ingresso gratuito ad un’altra sessione di gioco.