Ormai saprete tutti bene che la crisi dei semiconduttori sta colpendo qualsiasi grande azienda hi tech e , purtroppo Apple, non è da meno. Il colosso di Cupertino, secondo le ultime indiscrezioni avrebbe dovuto “scegliere” che dispositivo mettere in primo piano.

La scelta è caduta su iPhone 13, per il quale l’azienda sta mettendo tutte le proprie forze nella produzione, sacrificando di conseguenza quella di iPad. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple sacrifica iPad per produrre iPhone 13

La notizia è stata lanciata da Nikkei Asia, secondo cui il colosso Apple avrebbe già tagliato la produzione di iPad in maniera importante per poter dare massima priorità ai nuovissimi iPhone 13. Il sito asiatico, nel proprio rapporto, ha parlato di oltre il 50% di iPad in meno prodotti negli ultimi due mesi, rispetto alla produzione normale. La maggior parte dei componenti alla produzione sono infatti destinati ai diversi modelli di iPhone 13.

Apple ha intrapreso questa strada perché, come ben immaginerete, iPhone rappresenta il settore con più profitto per l’azienda. Nell’ultimo anno infatti le vendite dei dispositivi appena menzionati hanno portato all’azienda un fatturato di circa 190 miliardi di dollari, sicuramente una cifra più alta rispetto quella portata da iPad. Anche nel 2020 Apple decise di dare priorità ad iPhone rispetto ad iPad, quando la produzioni fu tagliata a causa della pandemia da Covid 19.

Parlando di consegne, il ritardo di un iPad potrebbe arrivare anche alle sei settimane, soprattutto in Cina. In Europa invece, la maggior difficoltà si concentrerà sul modello da 256 GB di memoria, che se ordinati adesso non arriveranno prima della metà di dicembre 2021, sicuramente un regalo da lasciare perdere per Natale!