IPTV: colpaccio ai server pirata, 1800 utenti beccati e multati a Varese

La pirateria sta riuscendo a circuire sempre più utenti, i quali hanno valutato più situazioni prima di trasgredire le regole. Chiaramente non esistono giustificazioni di nessun genere, soprattutto quando si sceglie di dare adito a sistemi che vanno a mettere in seria difficoltà aziende che hanno sempre lavorato in piena trasparenza. Quello che sta accadendo con tutti gli abbonamenti IPTV che vengono sottoscritti, sarebbe balzato già anni fa agli occhi della legge. La Guardia di Finanza infatti avrebbe intrapreso più volte delle indagini volte a sgominare qualsiasi tipo di server o sito della pirateria.

L’uso delle VPN ha contribuito alla crescita di questi servizi. Sfruttata in modo legale, una VPN è un servizio consigliatissimo e facile da usare essendo protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attuale, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

 

IPTV: ancora una volta beccati degli utenti, sono in 1800 a Varese

La Guardia di Finanza ha bloccato un nuovo server sul quale si accumulavano 1800 utenti in provincia di Varese. Tutti sono stati identificati e saranno presto multati con una sanzione che partirà da circa 1000 €. Coloro che gestiscono il servizio invece finiranno davanti ad un giudice.

Il susseguirsi di azioni di contrasto sempre più frequenti ed efficaci sono il risultato della stretta collaborazione tra industria e forze dell’ordine, a cui vanno i nostri ringraziamenti per l’impegno nella lotta ad un fenomeno criminale che danneggia l’intera industria sportiva, dallo sport amatoriale, agli appassionati, fino ai detentori dei diritti e i broadcaster, distruggendo posti di lavoro e creatività“.