Google, Pixel, Pixel Fold, Samsung, Galaxy Fold 3

Il mercato degli smartphone foldable è destinato a crescere nei prossimi anni. Anche Google sembra intenzionata ad entrare in questo settore come confermano alcuni indizi scovati nel codice di Android 12. Tuttavia, per realizzare un Pixel pieghevole si affiderà al produttore leader di settore.

Samsung è attualmente l’azienda con il maggiore know how nel mondo dei device foldable. Ecco quindi che non sorprende sapere che Google collaborerà con il brand coreano per realizzare il proprio device.

Secondo un nuovo report, Samsung Display fornirà a Google sia i pannelli OLED per il device ma anche il rivestimento protettivo. In particolare, la copertura per il display pieghevole sfrutterà la tecnologia proprietaria Ultra Thin Glass (UTG).

 

Samsung e Google collaboreranno per realizzare il Pixel pieghevole

Il rivestimento UTG è stato presentato da Samsung lo scorso febbraio e sfrutta un processo particolare per garantire resistenza e flessibilità maggiori rispetto ai rivestimenti in Poliimmide. Considerando queste caratteristiche, non sorprende che l’azienda coreana abbia deciso di permettere lo sfruttamento della tecnologia anche ad altri brand

Il primo device ad utilizzare la tecnologia UTG è stato il Samsung Galaxy Z Flip ed è stato seguito dal Galaxy Z Fold 2. Possiamo aspettarci che Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 potranno contare su una nuova versione dell’Ultra Thin Glass.

Purtroppo al momento non si hanno ulteriori dettagli per i Pixel foldable. Non resta che attendere maggiori informazioni che non tarderanno ad arrivare. Il primo evento utile potrebbe essere quello dedicato al lancio della famiglia Pixel 6 che molto probabilmente si terrà in autunno.