Honor, Honor 50, Honor 50 Pro, Google, Android, GMS

I riflettori sono puntati su Honor e sui nuovi device in arrivo nel corso delle prossime settimane. Il produttore infatti si sta apprestando a tornare più forte di prima dopo la separazione da Huawei.

Non essendo più legato all’ex capogruppo, Honor può fare le proprie scelte in termini di sviluppo di nuovi dispositivi. Ecco quindi che da settimane si rincorrono le voci che il produttore è intenzionato ad utilizzare nuovamente i Google Mobile Services sui propri dispositivi.

Alcuni giorni fa, l’account Twitter ufficiale di Honor Germania ha commesso una gaffe svelando che i nuovi device potranno contare su Android e sui GSM. Il messaggio però è stato immediatamente rimosso a conferma che si tratta di una notizia che il produttore vuole mantenere ancora segreta.

 

I nuovi device Honor utilizzeranno i servizi Google e Android

Tuttavia, in queste ore è arrivata una ulteriore conferma indiretta sulla situazione. Da giorni si susseguono indiscrezioni secondo le quali Honor non ha ricevuto le autorizzazioni necessarie per collaborare con Google. Questa situazione di fatto impedirebbe l’utilizzo di Android e dei Google Mobile Services sui nuovi device.

Sulla questione è intervenuta direttamente Honor che ha smentito queste voci. Questo significa che il brand ha tutte le carte in regola per lavorare con Google e quindi può utilizzare tutti i servizi Android senza problemi.

Si tratta di un passaggio fondamentale per la rinascita del brand e soprattutto per poter essere competitiva nei mercati occidentali. Non resta che attendere maggiori informazioni in merito e soprattutto ulteriori dettagli su Honor 50, il prossimo flagship dell’azienda in arrivo nelle prossime settimane.