wifiIl Ministero per lo Sviluppo e l’Economia (MiSE), già da diverso tempo ha incominciato una collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale, e insieme hanno deciso di realizzare un progetto davvero molto importante. Il suddetto si occuperà della diffusione su tutto il territorio italiano la linea WiFi gratuita per riuscire a permettere a tutti i cittadini italiani di utilizzare internet, essendo che è diventata una risorsa davvero molto importante.

Il nome del progetto è Piazza Italia WiFi, e partire da marzo 2020 il Governo italiano ha deciso di attuare l’estensione del suddetto alle strutture sanitarie e ospedaliere, provando ad installare ben 5.000 hotspot del tutto gratuiti.

WiFi Gratis: ecco i benefici che potrebbe portare un progetto del genere

L’iniziativa Piazza Italia WiFi è nata essenzialmente dopo il terremoto accaduto ad Amatrice nel 2016, quando diversi comuni hanno dovuto necessariamente ripartire da zero. Da quel momento la sua espansione è ufficialmente cominciata, che oggi vede il coinvolgimento di oltre 3000 Comuni. Andando a vedere nel dettaglio, sono:

  • 710 i Comuni che hanno l’hotspot installato;
  • 6536 gli hotspot sul territorio nazionale, comprese le reti federate;
  • 3246 i Comuni che hanno aderito al Progetto Piazza WiFi Italia;
  • 1417 i Comuni che hanno firmato le convenzioni con Infratel;
  • 411.667 gli utenti dell’app wifi.italia.it utile per collegarsi gratis alla rete in tutta Italia.

Il progetto principalmente si occupa di diffondere su tutto il territorio nazionale la connessione WiFi, facendo sì che possa essere utilizzabile da tutti. Oggi avere una connessione ad internet è troppo importante, quindi per poter utilizzare questa rete gratuita, sarà necessario scaricare l’app dedicata ed effettuare la registrazione di un profilo utente. Tutte le istruzioni sono a questo link.