whatsapp

Lo scorso anno WhatsApp ha dovuto fronteggiare una situazione del tutto nuova nella sua storia. La pandemia e l’emergenza sanitaria hanno messo a dura prova anche la piattaforma di messaggistica, soprattutto per controllare le numerose fake news in circolazione attraverso le varie chat e conversazioni private.

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno quindi deciso di applicare un modello di controllo più approfondito. Le regole di WhatsApp parlano di una chiusura unilaterale degli account per chi trasgredisce norme e regole di equa convivenza civile. Anche nella prima parte del nuovo anno, tante persone saranno bannate definitivamente dal servizio a causa dei loro comportamenti.

 

WhatsApp, anche nel 2021 migliaia di utenti saranno bannati della chat

I tecnici di WhatsApp stanno concentrando i loro controlli – sempre nel rispetto della privacy degli utenti – su alcune determinanti categorie. Forti anche delle segnalazioni, l’obiettivo è quello di mettere in fuorigioco tutti i malintenzionati ed i cybercriminali che operano indisturbati attraverso le chat.

La questione Covid è come sempre all’ordine del giorno. Da qui ai prossimi mesi, WhatsApp bannerà in maniera definitiva tutti i profili che diffondono fake news relative al virus o, soprattutto in questo periodo decisivo, sui vaccini. Al tempo stesso, WhatsApp bloccherà anche tutti coloro che sono soliti incorrere in azioni di spam e messaggi a scopo di phishing.

Altro fronte determinante per gli sviluppatori è quello dei file infetti. Considerato che la circolazione di virus e malware via WhatsApp è in diminuzione, ma non si è azzerata, ancora nelle prossime settimane saranno bloccati gli utenti che condividono questo genere di file di chat in chat.