mascherine-sport-alcalosi

Si chiama Guardian G-Volt e al momento detiene il primato come miglior mascherina al mondo. La sua tecnologia semplice ma efficace e la giusta scelta dei materiali l’ha resa famosa in tutto il globo, soprattutto in questo particolare momento storico.

Sono mesi ormai che si è alla ricerca quasi disperata di DPI – i dispositivi di protezione individuali necessari per svolgere molte attività quotidiane all’aperto – e in molti si sono anche arricchiti sull’esigenza altrui, speculando ampiamente sul loro prezzo.

Le mascherine attualmente in commercio di tipo FFP2 e FFP3 proteggono fino al 95%: questa percentuale potrebbe indurre a credere che non sia possibile concepire un livello di protezione addirittura superiore a questo. In realtà, da oggi esiste, dal momento che il brevetto per la Guardian G-Volt è stato ormai depositato e questa soluzione garantirebbe addirittura il 99% di efficacia.

Guardian G-Volt, la mascherina più sicura al mondo

Con la sua rete in grafene e un’innovativa modalità di sterilizzazione, la mascherina prodotta da LIGC Applications ha surclassato le proprie rivali. Il nuovo ritrovato della tecnologia consente di filtrare oltre il 99% dei microrganismi superiori a 0.5 micron e il 95% di quelli aventi un diametro inferiore a questo.

In aggiunta, una scarica elettrica a bassa tensione che si propaga attraverso la mascherina consente la neutralizzazione di qualsiasi minaccia rimasta intrappolata nelle maglie di grafene, di fatto sterilizzandola.

Purtroppo, però, risulta remoto che la sua produzione riesca ad avvenire così in breve tempo e in grandi quantità da poter soddisfare le esigenze della popolazione mondiale di fronte all’emergenza. Per questo motivo è improbabile, pur essendo un ottimo strumento, che possa essere impiegato nella lotta al coronavirus.