bancheLe truffe perpetrate ai danni dei conti correnti delle principali banche, o istituti di credito, del nostro paese, possono risultare davvero molto più pericolose di quanto effettivamente avremmo pensato o sperato. Gli utenti devono prestare particolare attenzione, seguendo anche le classiche linee guida contro il cosiddetto phishing.

Tutti i raggiri che è possibile scovare sul web fanno riferimento sempre allo stesso identico meccanismo, ciò sta a significare che basta un briciolo di attenzione per risparmiarsi la maggior parte dei problemi, come appunto il furto del denaro direttamente dal conto corrente. Il malvivente, infatti, provvede ad inviare un messaggio di posta elettronica fingendosi l’azienda di riferimento, o meglio di cui si è clienti; all’interno viene posizionato un messaggio atto a infondere uno stato di preoccupazione, tale da invogliare la pressione di un link verso un determinato sito internet (il quale a conti fatti dovrebbe essere l’originale).

 

Banche: attenzione alle nuove truffe che possono prosciugare i conti

Tutto sembrerebbe farvi vogare verso la giusta direzione, peccato però che il sito collegato sia ben lontano dall’essere l’originale, infatti risulta salvato su un server interamente gestito dai malviventi, i quali riescono a visualizzare tutte le informazioni inserite al suo interno.

Se a prima vista apparirà identico, sappiate che nel momento in cui andrete a cercare di effettuare il login, tutti i dati personali li consegnerete direttamente nelle loro mani, senza poi avere più la possibilità di riprenderli. Il passo successivo pone la parola “Fine” alla truffa, si attuerà il furto di tutto il denaro presente sul conto corrnete.

Il phishing può colpire indistintamente ogni conto anche delle più importanti banche del paese, prestate sempre attenzione.