microsoft surface pro x teardown ifixit

I ragazzi di iFixit hanno deciso di sottoporre ad un teardown completo il nuovissimo Surface Pro X. Il device realizzato da Microsoft ha sorpreso durante la fase di smontaggio, arrivando a superare il punteggio ottenuto dal Surface Laptop 3.

Il Surface Pro X infatti ha totalizzato 6 punti su 10 nella scala di riparabilità di iFixit rispetto al Surface Laptop 3 che ne ha totalizzati 5. Se un device può sembrare un caso, due device ottimizzati anche internamente possono indicare un cambio di rotta di Microsoft. Il brand infatti potrebbe voler valorizzare ulteriormente i propri dispositivi organizzando il design interno e rendendoli facilmente riparabili.

Il motivo che ha portato iFixit a concedere la sufficienza al Surface Pro X è principalmente il facile accesso a tutte le componenti interne. Prima di tutto l’SSD può essere cambiato in maniera molto semplice, con ovvi benefici per l’utente. Le viti utilizzate per fissare gli elementi interni sono tutte di un formato standard, quindi non sono richiesti attrezzi particolari o difficilmente reperibili. La facilità di riparazione è garantita dalla modularità delle componenti che possono tutte essere sostituite in maniera separata l’una dall’altra.

Una criticità che i ragazzi di iFixit muovono a Microsoft è che per accedere alle componenti interne è necessario rimuovere il display. Per fortuna non è necessario utilizzare il calore per sciogliere la colla, ma è necessaria comunque la massima attenzione. La colla invece è utilizzata per fissare la batteria in posizione, esattamente sotto la scheda madre. Questo posizionamento comporta il dover smontare tutto il dispositivo, con i rischi che ne conseguono.

Per chi volesse approfondire lo smontaggio del Surface Pro X, è possibile leggere l’articolo dedicato allo smontaggio completo su iFixit.