huawei-google-licenza-android-ban-temporaneo-licenza

Gli ultimi giorni non sono stati il ​​momento migliore per Huawei. Il presidente Trump la scorsa settimana ha firmato un ordine che ha inserito Huawei nell’elenco delle Entità del Bureau of Industry and Security (BIS) del Dipartimento del Commercio. Tale elenco proibisce in modo efficace alle aziende statunitensi di vendere parti e componenti a Huawei senza ottenere una licenza governativa.

Google è stato il primo a farsi avanti. È stato seguito successivamente da altri produttori di chip negli Stati Uniti. Alcune di queste società ieri avevano interrotto le forniture all’azienda cinese per rimanere nel buon libro del Dipartimento del Commercio.

Huawei potrà rilasciare aggiornamenti Android fino al 19 Agosto

Ore dopo la notizia, abbiamo appreso che alla società cinese è stata concessa una licenza temporanea. Con essa, Huawei continuerà a rilasciare gli aggiornamenti di Android fino a metà agosto, indipendentemente dal fatto che sia stata cercata o meno.

La licenza non concede a Huawei il permesso di acquistare parti di aziende statunitensi per la produzione di nuovi prodotti. Piuttosto, la licenza, che dovrebbe scadere il 19 agosto, autorizza l’impresa cinese a negoziare con le aziende con sede negli USA con limitazioni. Autorizza Huawei Technologies Co Ltd ad acquistare beni di produzione americana per mantenere le reti esistenti e fornire aggiornamenti software ai dispositivi esistenti.

Leggi anche:  Addio Android Auto: nuovo aggiornamento manda in pensione l'app

La licenza consentirà di servire i clienti in regioni come il Wyoming e l’Oregon che funzionano con apparecchiature acquistate da Huawei. Ieri, in un comunicato, Wilbur Ross del Dipartimento del Commercio ha detto che l’intervallo di tempo fornirà agli operatori un ampio spazio per prendere accordi alternativi. Darà anche il tempo al Dipartimento per determinare le misure a lungo termine per gli americani e i fornitori di telecomunicazioni stranieri che attualmente si affidano alle apparecchiature Huawei per servizi critici.

Quindi, gli utenti con smartphone Huawei non devono preoccuparsi al momento, poiché i loro dispositivi esistenti continueranno a ricevere supporto Android fino al 19 agosto. Se tuttavia entrambe le parti non sono in grado di raggiungere un compromesso, Google, Intel e altri non avranno scelta che ritirare totalmente i loro servizi e la fornitura alla ditta cinese.