Un recente rapporto di Bloomberg rileva che Apple prevede di integrare le fotocamere laser 3D per migliorare la tecnologia della realtà aumentata sui propri dispositivi. Vicino l’azienda di Cupertino, le fonti hanno rivelato ai media che Apple sta sviluppando una fotocamera tridimensionale che potenzierà le caratteristiche di realtà aumentata dispositivi nel 2020.

Secondo gli informatori, la fotocamera sarà più potente e precisa con una gamma fino a 4.572 metri di distanza dal dispositivo, che aiuterà a ottimizzare la funzione di FaceID. Il sistema attuale fotocamera iPhone funziona ad una distanza da 25 a 50 centimetri e il sistema di proiezione utilizza punti esistenti che non funzionano anche a distanze più lunghe. Quindi, l’integrazione di una telecamera con il laser scanner sarebbe sicuramente molto più efficiente.

 

La terza camera per migliorare la realtà aumentata potrebbe arrivare nel 2020

L’inclusione di una terza camera giunge con miglioramenti nel catturare foto e AR, consentendo una maggiore percezione della profondità e il posizionamento di oggetti virtuali.

Un altro dettaglio rivelato dalla fonte, indica che Apple prevede di integrare un chip più potente nella prossima generazione di iPhone. Apparentemente, Apple è in trattativa con Sony per testare i nuovi sensori e la telecamera laser 3D dovrebbe debuttare nell’aggiornamento iPad Pro del 2020.

Ma non è tutto, dato che gli informatori hanno anche sottolineato che il modello più grande dei nuovi iPhone di fascia alta avrà tre fotocamere sul retro e altri telefoni potrebbero anche arrivare con il sistema aggiornato.

Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che si tratta di voci e, secondo i media, Apple non ne ha ancora parlato. Quindi, dobbiamo trattare queste informazioni con le pinze, finché il produttore non farà un commento a riguardo.