Amazon

La piattaforma di e-commerce Amazon è conosciuta in tutto il mondo come quella che offre più prodotti e servizi. Negli ultimi giorni abbiamo scoperto che si sta preparando per affrontare una nuova sfida.

L’azienda di Jeff Bezos vuole infatti sbarcare anche in Medio Oriente, nelle ultime settimane ha infatti contattato i grandi venditori in Nord america per avvertirli di nuove possibilità. Scopriamo tutti i dettagli.

 

Amazon è pronta a sbarcare anche in Medio Oriente

La piattaforma ha intenzione arrivare fino agli Emirati Arabi Uniti, successivamente sarà la volta dell’Arabia Saudita, per poi espandersi in tutto il Medio Oriente. Nonostante abbia da poco acquistato il sito Souq.com per 580 milioni di dollari, la piattaforma ha iniziato ad informare i venditori di non registrarsi sulla piattaforma creata a Dubai. Il motivo è semplice, intende mantenere le vendite all’interno del suo sito.

L’azienda di Seattle ha deciso di puntare verso il Medio Oriente in seguito alle difficoltà ad affermarsi in Cina ed India a causa delle rigide leggi presenti e soprattutto per la concorrenza. A settembre Amazon ha lanciato anche nuovi servizi in Turchia, il diciassettesimo paese in cui si è stabilita. L’appuntamento è fissato per oggi alle ore 23.30 italiane. Sappiamo ormai che la piattaforma ha registrato un trimestre da record, sfiorando anche i 3 miliardi di dollari, anche se poco soddisfacente.

Leggi anche:  Amazon: pronti alle offerte di lunedì 28 Gennaio 2019?

La piattaforma, secondo gli ultimi dati, starebbe rallentando nonostante il fatturato sia cresciuto del 39% nel secondo trimestre e del 29% nel terzo. Bezos vuole avvicinarsi alla soglia massima stimata di 72.5 miliardi e molto probabilmente ha scelto il Medio Oriente per riuscire a conquistarla. Non ci resta che attendere ancora qualche ora per scoprire maggiori dettagli.