I tentativi di frode online sono ormai ben noti alla maggior parte degli utenti. Arrivano tramite false comunicazioni che raggirano le vittime richiedendo di fornire informazioni sensibili. Sono ideati da malfattori ormai esperti che utilizzano email, SMS e WhatsApp così da colpire quanti più utenti. Sfruttano link fraudolenti e siti clone in grado di sottrarre i dati richiesti e, una volta ottenuti, intaccano i conti.

I cyber-criminali attaccano soprattutto i clienti di Poste Italiane o dei vari istituti bancari ma non mancano segnalazioni relative a tentativi di frode nascosti dietro il nome di grandi marchi. Un’ultima frode online, ad esempio, si spaccia per Decathlon e comunica agli utenti di aver ricevuto un falso voucher.

Truffe online: i tentativi di frode si diffondono tramite email, SMS e WhatsApp. E’ fondamentale stare allerta!

Dietro comunicazioni del genere è sempre alta la probabilità che vi si nasconda un tentativo di frode pronto a prosciugare il conto degli utenti. L’attività di phishing e smishing, dopo un apparente periodo di tregua, sembra aver ricominciato a diffondersi ai danni dei vari utenti.

Leggi anche:  Phishing: semplici email possono prelevare i risparmi degli utenti

Negli ultimi giorni, infatti, le segnalazioni sono state diverse. La Polizia Postale ha esortato con un primo post i titolari di carte PostePay a prestare attenzione al nuovo tentativo di frode. In un secondo post ha poi invitato gli utenti ad eliminare i possibili messaggi che stanno circolando a nome di Decathlon.

In entrambi i casi si tratta di phishing, i cyber-criminali, infatti, richiedono i dati per poter compiere azioni illecite o, addirittura, rubare il denaro delle vittime.