Sky

Sembrava che dopo l’acquisizione del 70% dei diritti televisivi sulle partite di calcio della serie A, Sky avesse terminato con le sorprese per questo anno, ma cosi non è stato. La Pay TV italiana ha deciso infatti di lanciarsi nel mondo della telefonia mobile da marzo 2019 con il suo nuovo operatore virtuale Sky mobile.

Sky mobile: tariffe e possibili pacchetti.

Da marzo 2019 sarà quindi disponibile in Italia il nuovo operatore virtuale di Sky. La pay tv italiana arriverà probabilmente con una offerta simile a quella già attiva nel regno unito e che andrà quindi a offrire tre diversi tipi di servizio: servizi relativi alla rete mobile, alla rete fissa di casa e pacchetti comprendenti i due tipi di servizi appena citati. Quest’azione da parte di Sky è inaspettata ma estremamente intelligente. Da qualche anno infatti il colosso della Pay TV italiana offre tutto il pacchetto televisivo tramite la fibra ottica, sfruttando quindi quelli che sono gli operatori telefonici già affermato in Italia.

Leggi anche:  Tim, Iliad, Wind, Vodafone e Tre: aumentano i casi di credito svuotato

Con questa mossa Sky potrà permettersi di abbandonare tutti gli operatori telefonici con cui collabora e offrire un pacchetto all inclusive che comprenderà sia la rete telefonica, con o senza fibra ottica, che i pacchetti televisivi da lei offerti. Questo tipo di pacchetto all inclusive non sembra affatto un miraggio se pensiamo alla collaborazione tra OpenFiber e Sky per Sky Q e al fatto che in Inghilterra lo stesso pacchetto è già offerto al costo di circa 35 sterline. Manca ancora qualche mese prima di arrivare a marzo ma gli operatori telefonici, in particolare Fastweb, già temono l’arrivo di Sky nel mondo della telefonia.