Truffe agli anziani

Le truffe sono ormai all’ordine del giorno, i malviventi prendono di mira utenti ingenui e soprattutto anziani. Oltre alle bufale ed i raggiri che circolano sui più importanti social network, capita spesso di ritrovarsi i truffatori proprio davanti alla porta di casa.

Molte volte infatti capita che si spacciano per operatori gas e luce, oppure per Carabinieri, come abbiamo già parlato precedentemente. Oggi vogliamo mettervi in guardia sul nuovo metodo utilizzato in tantissime città italiane. Fate molta attenzione, soprattutto se avete dei parenti anziani che vivono da soli.

 

Truffe, fate attenzione ai finti avvocati

Negli ultimi giorni moltissimi utenti anziani sono stati truffati da persone che si spacciavano per avvocati. La scusa utilizzata non è nuova, dicevano ai parenti che i propri figli erano stati causa di un incidente stradale e, avrebbero dovuto pagare una somma abbastanza importante per evitare loro l’arresto.

Leggi anche:  Truffe online: le false inserzioni di vendita aumentano a dismisura

I malviventi in questione sono attivi in tantissime province italiane, come Vercelli, Novara, Torino, Alessandria, Aosta, Genova, Imperia, La Spezia, Pavia, Milano, Lodi, Brescia, Bergamo. E ancora Padova, Vicenza, Varese, Verona, Cremona, Parma, Mantova e Firenze. Tutte queste province, sono state colpite dai “finti avvocati” che utilizzavano schede telefoniche con intestatari inesistenti o acquistate in altri paesi.

I Carabinieri di Vercelli hanno arrestato due di questi truffatori e il bottino racimolato da queste truffe si aggirava intorno ai 60 mila euro. Questa cifra fa quindi pensare che sono stati parecchi gli anziani ad essere cascati nella trappola. I truffatori, sono stati arrestati a Vercelli per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Per il momento non sono ancora arrivate segnalazioni che riguardano il sud Italia, ma il nostro consiglio è sempre quello di stare allerta.