Ford guida autonoma

Ford sta testando i primi sistemi di consegna a guida autonoma tramite vetture Ford Fusion. Il progetto, in particolare, conta sulla realizzazione di un servizio di consegna a domicilio senza fattorino che sta avviando il suo iter di funzioni nel contesto della contea di Miami-Dade, già rinomata per l’efficienza dei servizi di trasporto pubblico.

Ford ed il suo nuovo servizio di consegna autonomo

Recentemente abbiamo avuto modo di prendere in esame i sistemi di controllo remoto per i veicoli a guida autonoma, ma il progetto Ford è decisamente diverso e fortemente ambizioso.

Si parla di un sistema che si applica nel contesto della città di Miami, classificata da Inrix Global Traffic Scorecard come la decima città più congestionata al mondo e la quinta degli USA. In media, i viaggiatori locali passano 64 ore all’anno immersi nel traffico cittadino nei periodi di punta, per un totale del 10% di tempo perso alla guida.

Ford conta di ridimensionare la situazione proponendo un sistema che anticipa l’avvento delle auto a guida autonoma che giungeranno entro il 2021. Il progetto iniziale, che vedrà la collaborazione di Domino e Postmates, lascia comunque spazio ad alcun interrogativi, come ad esempio:

  • Prima che un veicolo a guida autonoma effettui una consegna, in che modo i dipendenti immagazzinano la merce e la spediscono?
  • Alla fine del suo viaggio, in che modo i clienti interagiranno con il veicolo per recuperare il cibo o la spesa, e quanto lontano dalle loro case sono disposti a camminare per ottenerlo?
  • Quali benefici potrebbero e dovrebbero ottenere le persone da un’esperienza di guida autonoma?

Ford consegna guida autonoma

Tutte domande lecite, che si sommano ad ulteriori interrogativi circa le eventuali difficoltà che si potrebbero riscontrare per il parcheggio e vari ed eventuali malfunzionamenti al sistema id bordo ed alle parti meccaniche.

Per rispondere a questi quesiti, Ford ha deciso di dedicarsi alla realizzazione del primo terminal logistico per le vetture a guida autonoma. Qui, di fatto, sarà possibile effettuare la manutenzione ordinaria e disporre anche quella straordinaria. In questo frangente, dunque, si renderà necessaria una collaborazione diretta con i concessionari locali per la fornitura di ricambi ed ulteriore assistenza tecnica.

Miami è soltanto la prima città che conterà sul supporto delle auto Ford a guida autonoma. Di fatto, nei piani della compagnia, vi è la necessità di provvedere ad un’estensione del servizio alle altre aree più congestionate del pianeta. Vi aggiorneremo in merito ai futuri sviluppi.

FONTEMedium
Avatar
Da sempre affascinata ed appassionata di ITC e nuove tecnologie. Opera nel campo della domotica e cura gli aspetti tecnici nel mondo dei PC e del mobile communication ormai da oltre un ventennio. Aperta al cambiamento e ferma sostenitrice del progresso tecnologico in ogni sua forma. Crede nel fatto che l'informazione sia il paradigma del potere ed ha fatto delle sue grandi passioni giovanili un lavoro a tempo pieno.