iPhone 8

Vi ricordate le file lunghe metri fuori ogni centro commerciale o Apple Store alla vigilia di ogni lancio di iPhone? Oggi è uscito il nuovo melafonino (per i pochi che non lo sapessero il numero 8 ed il numero 8 Plus), ma diversamente rispetto al passato anche recente nessuno se n’è accorto. Fuori i negozi di tecnologia la scorsa notte non si sono verificate code umane. Un brutto segnale?

In Italia niente file per iPhone

In Italia, tranne qualche episodio sporadico in grandi metropoli come Roma e Milano nessuno ha sfidato la notte, il sonno ed il primo freddo autunnale per mettere le mani sull’iPhone 8. Gli stessi Apple Store, eccezionalmente aperti qualche ora prima del previsto, non hanno registrato il boom di visite atteso. L’attesa ha deluso tanto le aspettative tanto che sul web c’è già chi parla di “flop”.

In realtà i motivi dietro questo poco pathos per iPhone 8 sono molteplici. Innanzitutto, c’è da dire che se in Italia non si sono verificate code, lo stesso non vale per l’estero. In Australia ad esempio molti negozi sono stati letteralmente presi d’assalto. Poi, a giustificazione di Apple ci sono due altri fattori: la relativa novità di iPhone 8 rispetto ai già ottimi 7 e 6S e l’imminente uscita di iPhone X.

Come già vi abbiamo spiegato in precedenti articoli l’uscita del dispositivo da 1179 euro potrebbe sfavorire e non poco le vendite del device rilasciato oggi. Saremo davvero molto sorpresi di non vedere lunghe file (con annesse notti bianche e sacchi a pelo) per la data zero dello smartphone più costoso di sempre…