Apple accusata da Samsung: «Ci sta portando via i dipendenti»

 

L’eterna lotta tra Apple Samsung, le due aziende più grandi del mondo, continua. Il colosso di Cupertino è sempre alla ricerca di nuovi progetti ambiziosi con cui stupire il mercato, non ultima per esempio la iCar, che dovrebbe giungere sulle strade entro il 2020. E’ notizia delle ultime ore che Samsung abbia accusato Apple di rubare i dipendenti, che sono ben felici di andare a lavorare per la concorrenza grazie anche ai salari decisamente più elevati. Ma per quale motivo il colosso di Cupertino starebbe cercando proprio i dipendenti del suo concorrente diretto, tra gli altri?

Apple sta provvedendo ad allargare la propria struttura andando ad assumere nuovi dipendenti da altre aziende. I motivi sono molteplici, a partire dai numerosi progetti attualmente in cantiere. In particolare, i benefici e i salari particolarmente elevati offerti dalla casa americana, stanno spingendo sempre più dipendenti di Samsung ad abbandonare il proprio datore di lavoro. Un portavoce del colosso coreano si è infatti lamentato dell’eccessivo bracconaggio esercitato da Apple: non è facile resisterle essendo la compagnia più ricca del mondo.

“Una parte del nostro personale è stata assunta da Apple. Lavorano adesso nella sede centrale di San Jose, in California” – ha dichiarato un portavoce di Samsung. “A questi dipendenti viene data una grande libertà nel loro lavoro. Apple preferisce assumere gli esperti in chip di Samsung perché sono molto diligenti, bravi nel loro lavoro e pronti ad apprendere nuove cose” – ha dichiarato un altro portavoce.

Apple accusata di bracconaggio da Samsung

Non è ancora chiaro perché Apple stia assumendo questo personale. Alcuni pensano che al colosso di Cupertino possano essere utili le loro conoscenze nell’ambito delle batterie, visto che Samsung è al lavoro su nuove tecnologie, come per esempio la batteria ai polimeri di litio che dovrebbe fare la sua comparsa con il Galaxy S6. L’azienda di Tim Cook tuttavia non dovrebbe aver bisogno di tale tecnologia visto che con il suo iPhone 6 è comunque riuscita a garantire una autonomia in linea con i dispositivi della concorrenza. L’ipotesi più plausibile vede questi dipendenti al lavoro sulla nuova macchina elettrica di Apple. Samsung è infatti da tempo al lavoro con BMW su progetti di questo genere, quindi il motivo che ha spinto Apple a questa operazione di assunzioni potrebbe essere proprio questo.

Dato che i veicoli elettrici sono una novità, Apple ha bisogno di brevetti ed esperti nella tecnologia delle batterie. Le migliori aziende hanno contattato gli esperti di Samsung, individualmente, e penso che questo scambio di personale possa essere una vincita per entrambi. – ha dichiarato un portavoce del colosso coreano.

Samsung non è la sola a vedere il proprio personale diminuire. Apple è in contatti anche con Tesla, e nelle ultime settimane è emerso come il colosso di Cupertino abbia avvicinato anche numerosi esperti da A123, al punto che la compagnia ha dovuto bloccare alcuni dei propri progetti per questo, arrivando addirittura ad avviare una pratica legale contro l’azienda di Tim Cook. Di sicuro Apple crede molto nella sua iCar, e questa operazione di “bracconaggio di dipendenti” lo dimostra. Solo in futuro vedremo se tutto questo sarà servito a qualcosa.

Leggi anche:  Samsung e Fortnite, un nuovo concorso mette in palio oltre 5000 dollari di premi

VIA