whatsapp-malwareIl team di sicurezza di Google ha scoperto una nuova varietà di malware per Android, chiamato in modo poco preoccupante Tizi. Il codice dannoso è stato utilizzato principalmente per attaccare utenti provenienti da paesi africani, ma il resto del mondo non è esente.

Categorizzato come spyware, Google fa sapere che Tizi è in grado di eseguire una vasta gamma di operazioni, ma la maggior parte si concentra sulle applicazioni e sulle attività dei social network. Proprio quello che la maggior parte degli utenti usa nei loro terminali mobili.

Secondo gli ingegneri della sicurezza di Google, Tizi può essere utilizzato per i seguenti scopi dannosi – e vi consigliamo di prendere nota e di evitare di assecondarne gli effetti nocivi:

  • Può rubare dati da popolari applicazioni di social networking come Facebook, Twitter, WhatsApp, Viber, Skype, LinkedIn e Telegram.
  • È possibile registrare le chiamate da WhatsApp, Viber e Skype.
  • Registra l’audio ambientale attraverso il microfono.
  • È possibile scattare foto dello schermo senza avvisare l’utente.
  • Invia e intercetta messaggi SMS su dispositivi infetti.
  • È possibile accedere a contatti, eventi del calendario, registri delle chiamate, foto, chiavi di crittografia Wi-Fi e un elenco di tutte le applicazioni installate localmente.
  • Quando in un primo momento infetta gli utenti, invia le coordinate GPS del dispositivo tramite SMS a un server.
Leggi anche:  WhatsApp: nuovo messaggio per TIM, Vodafone, 3 e Wind, multa da 180 euro

Google assicura di aver sospeso l’account dello sviluppatore dell’applicazione e, successivamente, ha utilizzato l’applicazione Google Play Store stessa per disinstallare le applicazioni infettate da Tizi dai dispositivi compromessi.