Un esempio di scanner dell'iride
Un esempio di scanner dell’iride

La presentazione del Galaxy Note 7 è sempre più vicina, ed in queste settimane sono trapelati decine di dettagli sul questo nuovo phablet top gamma targato Samsung. Una delle caratteristiche più interessanti che l’azienda coreana ha inserito nel dispositivo è senza dubbio lo scanner dell’iride, che consentirà lo sblocco del Note 7. Peccato però che questo scanner sembra avere un limite molto importante.

Lo screen sottostante arriva direttamente dalla Cina, e mostra un Galaxy Note 7 durante la configurazione dello scanner dell’iride. I messaggi che vedete comparire sul display mettono in guardia gli utenti relativamente alle avvertenze per poter utilizzare questo scanner: deve essere tenuto ad almeno 20cm di distanza dal volto, così da poter eseguire un corretto riconoscimento dell’iride e, allo stempo tempo, tenere protetti gli occhi. Il problema però riguarda chi indossa gli occhiali.

La configurazione dello scanner dell'iride sul Note 7
La configurazione dello scanner dell’iride sul Note 7

Stando al messaggio comparso sul display, lo scanner avrebbe difficoltà ad effettuare il riconoscimento con gli occhiali indossati, per cui dovranno essere tolti per consentire allo scanner di riconoscere l’iride. Si tratta di un limite importante, una grande scomodità per chi utilizza quotidianamente gli occhiali, che quindi potrebbe essere portato a non utilizzare lo scanner per lo sblocco del Note 7.

In ogni caso, conviene attendere la presentazione ufficiale di questo attesissimo dispositivo per poter fugare ogni dubbio a riguardo, ed avere soprattutto una comunicazione ufficiale da parte di Samsung relativamente allo scanner dell’iride. Vi ricordiamo che l’evento di lancio è previsto per il prossimo 2 agosto, per cui a breve potremo finalmente mettere le mani sul Galaxy Note 7.