Ferrari LaFerrari
LaFerrari in versione spider sarà presentata al Solone si Parigi, ma è già sold out

LaFerrari Spider, tutti gli esemplari venduti ancora prima che faccia il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi che partirà il prossimo primo ottobre e terminerà il 16 dello stesso mese. 963CV, ibridi, all’aria aperta per quei pochi che possono permetterselo.

Un mostro di potenza, un mostro di bellezza, un cavallino rampante sul cofano: è Ferrari. La casa di Maranello ha presentato ad un nugolo di clienti la possibilità di acquistare un’edizione speciale e limitata de LaFerrari in versione spider. La presentazione ufficiale arriverà solo ad ottobre con il classico appuntamento del Salone parigino eppure le vetture sono già sold out.

Solo durante il Salone di Parigi saranno svelati prezzo, numero di esemplari e il nome della scoperta ibrida. La meccanica è la stessa de LaFerrari con un motore termico V12 da 800CV coadiuvato da un motore elettrico di 120KW (163CV). I materiali compositi sono disponibili per l’hard top e il soft top, ovviamente si tratta della fibra di carbonio.

Gallery

L’assenza di una parte della struttura superiore, del tettuccio per farla breve, ha comportato dei nuovi studi e importanti interventi sulla scocca, mirati a mantenere inalterate le caratteristiche di rigidità torsionale e flessionale. Anche sull’aerodinamica sono stati effettuati interventi per garantire la stessa resistenza della versione “coperta”.

LaFerrari “aperta” non è la prima della storia del cavallino ad essere vendita in edizione limitata. La tradizione è partita con la Enzo, dedicata al fondatore dell’azienda, poi con la F40, F50, FXX e LaFerrari stessa venduta in 499 esemplari. Tutte le versioni limitate hanno avuto prezzi che sono arrivati a toccare anche il milione di euro e l’ultima nata che arriverà a Parigi ad ottobre di certo non sarà da meno.

Le edizioni limitate, oltre a far sognare i comuni mortali, sono un’occasione per sperimentare le tecnologie che in futuro potrebbero essere applicate alla serie di gamma. Nel caso de LaFerrari è stato significativo il lavoro sul motopropulsore ibrido, utilizzando anche il know-how della Scuderia sul KERS, che esalta performance e divertimento di guida.