meizu pro 5
Ottima batteria per il Meizu Pro 5

Meizu Pro 5 è il prossimo top di gamma di Meizu che, secondo il vice presidente dell’azienda, avrà un’autonomia della batteria mai vista finora.

Meizu sta pubblicizzando l’annuncio del Meizu Pro 5 già da un po’ di tempo: la presentazione ufficiale è fissata per il 23 settembre. L’azienda ha rilasciato il Meizu MX5 qualche mese fa come top di gamma, ma pare che sarà ben presto sostituito da questo nuovo dispositivo che lo supererà in tutti gli aspetti tecnici.

Il vice presidente di Meizu, Li Nan, ha rilasciato nuove informazioni sul Meizu Pro 5 prima della presentazione ufficiale già qualche giorno fa, ma oggi è tornato a parlare di un aspetto che sta a cuore a molti utenti: l’autonomia della batteria. Il VP ha postato alcuni screenshot sul suo account Weibo, rivelando che il device è stato acceso per 16h 46m prima di arrivare al 4% di batteria. Un risultato poco sbalorditivo, ma che cambia completamente se lo si guarda in accoppiata alle ore di schermo attivo. Meizu Pro 5 è infatti riuscito a raggiungere ben 8h di schermo acceso durante questo lasso di tempo, un risultato veramente impressionante contando che altri device top di gamma faticano ad arrivare a 4-5 ore.

Li Nan ha anche affermato che non si tratta della versione definitiva di Flyme OS e che, dunque, con le dovute ottimizzazioni finali la batteria potrà raggiungere risultati ancora migliori. Meizu Pro 5, secondo le voci, monterà un display da 5.5 pollici Full HD, 3/4 GB di memoria RAM a seconda della versione e 32 GB di memoria interna. All’interno troveremo poi il SoC Exynos 7420 di Samsung, il quale è riuscito a battere il Galaxy Note 5 (che monta lo stesso SoC) in un test benchmark. Le fotocamere sono dotate di un sensore da 21 e da 5 megapixel, e non manca un tasto home fisico che nasconde un lettore di impronte digitale. La batteria, stando alle informazioni trapelate da Li Nan, potrebbe essere da 3000 o addirittura 4000 mAh.

Leggi anche:  Sony potrebbe portare sul mercato degli smartphone quattro nuovi dispositivi per il 2018