secondo intercalare

L’ultima volta l’avevamo incontrato il 30 giugno del 2012, cioè quasi 3 anni fa. Non parlo di qualche vecchio amico ma del secondo intercalare, ovvero la correzione degli orologi atomici che scandiscono il nostro orario, decisa per allinearla all’irregolare ora naturale determinata dal moto di rotazione terrestre. Ma capiamo meglio di cosa si tratta.

Il secondo intercalare è necessario per recuperare i due millesimi di secondo che vengono persi quotidianamente dalla terra nel compiere un giro su se stessa.

L’IERS è pronta a riallineare la nostra ora artificiale all’ora naturale dettata dall rotazione terrestre, una pratica denominata “secondo intercalare”

L’ente che gestisce la regolazione è l’International Earth Rotation and Reference Systems Service (IERS) che dichiara la necessità di praticare l’allineamento ogni volta che lo scarto si avvicina a 0.9 secondi; per convenzione, viene applicata all’ultimo minuto del 30 giugno o del 31 dicembre.
Il secondo intercalare è stato utilizzato già venticinque volte dopo la primissima, avvenuta il 30 giugno 1972; il periodo più lungo senza aggiustamenti è stato quello compreso fra il primo gennaio 1999 e il 31 dicembre 2005.

Il secondo intercalare potrebbe influire sul funzionamento dei dispositivi tecnologici ma soprattutto sui server; proprio 3 anni fa in molti accusarono diversi problemi (LinkedIn, Mozilla, Reddit e FourSquare). Tale rischio alimenta ancora un bel dibattito ed in tanti auspicano il superamento di questa pratica.