Tra i device che più ci hanno convinto al MWC chiusosi qualche settimana fa a Barcellona, la serie One di HTC è stata sicuramente la più impressionante. Device belli, curati, potenti e completi, il massimo che si possa desiderare. Peccato per il prezzo: in Italia infatti li pagheremo molto di più!

Sembra davvero inspiegabile, ma è veramente così. In Italia la serie One costa in media 100€ in più rispetto agli altri Paesi Europei, apparentemente senza motivo.

Nei giorni antecedenti la presentazione dei due device vi avevamo svelato un prezzo indicativo per i due smartphone, rispettivamente di 599€ per One X e di 499€ per One S. I prezzi erano in linea con quelli dei top gamma usciti fino a quel momento, e il giorno della presentazione abbiamo avuto conforme da Expansys.it, sito di e-commerce al quale HTC si affida ufficialmente, che proponeva in pre-ordine i due top gamma ai prezzi che avevamo pronosticato.

Tuttavia i giorni seguenti altri shop online Italiani hanno inserito i due smartphone nella loro lista prevendita, ma con un prezzo molto curioso: esso era di 100€ superiore a quello di Expansys! Semplice svista, cattiva scelta di marketing, o forse realtà?

Ovviamente nessuno si è preoccupato essendoci Expansys come Partner ufficiale dei taiwanesi, quindi il prezzo doveva essere quello del sito, e le grandi catene italiane si dovevano essere sbagliate.

Purtroppo però alcuni giorni fa anche Expansys ha subito un forte ritocco verso l’alto, portando il prezzo al pari degli altri! Nonostante ciò però continua a vendere negli altri Paesi Europei al prezzo di prima.

Com’è possibile allora, ci chiediamo, che a noi italiani costi di più?

E’ proprio una bella domanda, e al momento sembra non avere risposta.

L’ipotesi principale risiede nella “Garanzia Italia” che viene applicata al prodotto, che è “migliore” di quelle “Europa” adottata negli altri Paesi. Ma può la sola garanzia “maggiorata” valere 100€ in più?

Altra ipotesi sta nell’oggettistica presente in scatola: cuffie migliori, cavetti speciali, custodie, dock, ecc? No, i pezzi in scatola sono gli stessi!

Possibile allora questi prezzi così alti rispetto a quelli Inglesi o Tedeschi?

HTC ha fatto un grosso errore con questa politica di differenziazione prezzi, e sicuramente non ne trarrà vantaggio. Il Brand in Italia ha poco seguito, non è conosciuto, e complici prezzi alle volte troppo alti (non è il caso delle ultime offerte per la gamma Sensation), le vendite quest’anno non sono state delle migliori. Speriamo vivamente che HTC cambi in corso d’opera i prezzi di questi telefoni, e che ascolti tutte le lamentele che ogni giorno bombardano le pagine ufficiali di Facebook e Twitter.

Per quanto può essere bello, potente, curato e completo, uno smartphone a 699€ quando il prezzo “vero” è di 599€ non merita nemmeno di essere preso in considerazione.

Nel corso della settimana dovrebbero finalmente uscire i Prezzi Ufficiali consigliati da HTC: vi terremo aggiornati per capire quanto la sua nuova linea sarà effettivamente competitiva sul mercato italiano.