Android offre sempre l’opportunità di riconfigurare il tuo telefono in un modo diverso, soprattutto se acquistato da poco. Di seguito alcuni suggerimenti.

Compilazione automatica delle password

Prima di iniziare ad accedere a tutte le tue app e servizi preferiti sul tuo nuovo telefono Android, devi impostare la compilazione automatica della password. Se utilizzi un gestore di password, questo assicurerà che le credenziali di accesso vengano compilate automaticamente. Anche se non utilizzi un gestore di password ma hai tutte le password salvate su Google Chrome, puoi sincronizzarle con il tuo dispositivo Android. In questo modo, eviti la fatica di dover ricordare le password per le app e i servizi utilizzati più di frequente.

Sui telefoni Samsung, troverai il servizio di riempimento automatico in Impostazioni > Sistema > Lingua e immissione. Sui dispositivi Google, l’opzione si trova in Impostazioni > Password e account. Seleziona il tuo gestore di password o Google se salvi tutte le tue credenziali su Chrome.

Gesti o pulsanti di navigazione del tuo dispositivo Android

Android offre due modi per navigare nell’interfaccia utente: gesti o pulsanti di navigazione. Ottieni un’esperienza a schermo intero con i gesti poiché non ci sono tasti virtuali per occupare lo spazio sullo schermo. Tuttavia, i gesti non funzionano con i launcher di terze parti su alcuni telefoni. Alcuni utenti potrebbero anche trovare i gesti diversi, in quel caso possono sempre ricorrere all’utilizzo dei pulsanti di navigazione. Puoi trovare l’opzione per passare dai gesti ai pulsanti di navigazione in Impostazioni > Display nella maggior parte dei dispositivi.

Installa le migliori app e giochi per Android

Dopo aver effettuato l’accesso al tuo account Google e aver aggiornato le app preinstallate, dovresti andare nel Play Store e installare alcune delle migliori app Android elencate lì. Puoi utilizzare app come Tasker per configurare e automatizzare flussi di lavoro complessi in base alle tue esigenze, partecipare a riunioni online utilizzando Zoom, prenotare un taxi utilizzando Uber, accedere ai file archiviati nel cloud utilizzando Google Drive e altro ancora. Queste app ti aiuteranno a ottenere il massimo dal tuo nuovo smartphone. Se sei interessato ai giochi, dai un’occhiata ai migliori giochi Android sul Play Store. Inoltre, dai un’occhiata ad alcuni utili widget Android che sono una degna aggiunta alla schermata iniziale del tuo telefono.

Disabilita il bloatware

I telefoni Android al giorno d’oggi non sono dotati della stessa quantità di bloatware degli anni passati. Tuttavia, sono ancora dotati di una buona parte di app preinstallate. Alcuni di essi potrebbero essere utili, ma altri semplicemente si siedono lì e ingombreranno il cassetto delle app e occuperanno lo spazio di archiviazione del telefono. Quindi, assicurati di esaminare tutte le app e i bloatware preinstallati sul tuo dispositivo e disinstallare quelli che non ti servono. Dovresti essere in grado di disinstallare la maggior parte delle app, alcune possono essere disabilitate.

Personalizza la schermata iniziale con Android

Il bello di Android è che puoi personalizzare la schermata iniziale a tuo piacimento. Anche se stai eseguendo l’aggiornamento a un nuovo telefono, dovresti considerare di configurare la schermata iniziale da zero invece di trasferire semplicemente il layout precedente. Dovresti aggiungere widget utili alla schermata iniziale del tuo telefono per visualizzare rapidamente informazioni importanti.

Se non ti piace il launcher predefinito del tuo nuovo telefono, puoi provarne uno di terze parti come Nova, Lawnchair, Niagara e altri. Sono più ricchi di funzionalità con il supporto per pacchetti di icone e gesti. Ci sono anche varie scorciatoie per le Impostazioni che dovresti aggiungere alla tua schermata iniziale per un rapido accesso a funzioni come la cronologia delle notifiche, l’utilizzo dei dati e le informazioni sulle app. Per i widget, prova KWGT per creare widget personalizzati, Overdrop, Battery Widget Reborn e Data Counter Widget.

Immergiti nel menu Impostazioni

Il modo migliore per scoprire tutte le funzionalità del tuo nuovo telefono Android è accedere al menu Impostazioni. Passa attraverso ogni voce per scoprire tutte le opzioni e le funzionalità con cui puoi smanettare. La maggior parte dei nuovi dispositivi è dotata di vari gesti di movimento che puoi trovare e attivare tramite il menu Impostazioni. Puoi trovare l’opzione per modificare le app predefinite, impostare diversi profili per il lavoro e per la casa, cambiare il tema del sistema, modificare la schermata di blocco e altro ancora.

Imposta contatti di emergenza e informazioni mediche

Quando configuri il tuo nuovo telefono Android, devi aggiungere le informazioni mediche e impostare la modalità SOS con i contatti d’emergenza. Puoi anche impostare la funzione per chiamare automaticamente i servizi di emergenza e/o registrare un video di emergenza. Non preoccuparti per i tuoi dati, poiché vengono salvati sul tuo telefono e non sincronizzati con i server di Google.

Imposta Non disturbare su Android

Se non vuoi che il tuo telefono continui a ronzare mentre dormi o sei in riunione, dovresti impostare Non disturbare. Ciò garantirà che ti vengano notificate solo le notifiche che desideri durante un’ora specifica della giornata. Oppure, quando dormi, il telefono disattiva tutte le notifiche in arrivo tranne quelle provenienti da alcuni dei tuoi contatti preferiti. L’opzione Non disturbare è in Impostazioni > Notifiche > Non disturbare. Da qui, puoi impostare diverse pianificazioni e opzioni, anche per diversi giorni e orari della settimana.

Personalizza la pianificazione del display sempre attivo

Se il tuo nuovo telefono Android ha un display OLED, è probabile che sia dotato anche di Always-on Display. Il display entra in uno stato di basso consumo per visualizzare l’ora, i dati e le icone di notifica non lette in questa modalità. Sebbene la funzione sia utile, non è sempre necessario che il display del telefono mostri queste informazioni, ad esempio quando sei in palestra, al cinema o quando dormi. La cosa buona è che puoi impostare un programma per Always-on Display per abilitarlo/disabilitarlo automaticamente durante un’ora specifica del giorno. Ciò ridurrà le distrazioni e contribuirà anche a prolungare la durata della batteria del telefono.

I telefoni Google Pixel non dispongono di Always-on Display. Sono invece dotati di Ambient Display con un enorme orologio, che si spegne automaticamente dopo alcuni secondi di inattività. Sui telefoni Samsung e OnePlus, puoi trovare le opzioni di pianificazione di Always-on Display nascoste sotto l’opzione Blocca schermo nel menu Impostazioni. Puoi anche personalizzare Always-On Display con diversi stili di orologio, dimensioni dei caratteri, layout e altro.

Programma la modalità Dark

I dispositivi Android ora sono dotati della modalità Dark, che ha un bell’aspetto sui telefoni con display OLED e aiuta a ridurre l’affaticamento degli occhi. Invece di passare manualmente dalla modalità scura a quella normale, è possibile impostare un programma in modo che il telefono passi automaticamente da una modalità all’altra a seconda dell’ora del giorno o dell’ora di alba/tramonto. L’opzione di pianificazione della modalità oscura è in Impostazioni> Display> Modalità oscura.

Configura “Benessere digitale”

Per tenere sotto controllo l’utilizzo del tuo smartphone, è importante configurare Benessere digitale. Puoi usarlo per avere una panoramica di quante volte hai sbloccato il telefono, la quantità di tempo che trascorri in ogni app ogni giorno, ridurre le interruzioni e altro ancora. Puoi anche impostare la modalità Focus per ridurre al minimo le distrazioni durante un’ora specifica del giorno e quando si utilizzano app selezionate.