truffe call centerI casi di truffe da finti Call Center continuano nel tempo e sono in netto aumento. Si tratta di un fenomeno molto pericoloso in particolar modo per il fatto che sono molto semplici da attuare e una grande massa di utenti rischia di rimetterci molto denaro. Questo tipo di truffe sono comunque l’ultima voce di una lista che vede tecniche come il phishing, il vishing e lo smishing.

Le truffe mediante falsi call center, anche se a volte variano negli stili d’approccio, l’obiettivo è sempre lo stesso. In qualche modo quelli che fanno il raggiro proveranno ad entrare in possesso dei vostri dati personali. Dopo averli ottenuti, avranno libero accesso al vostro conto corrente.

Truffe Call Center: le tecniche più diffuse

Quando iniziamo a parlare di truffe fatte dai finti call center, normalmente si fa riferimento ai casi più comuni in cui il truffatore si va a spacciare per l’operatore di una compagnia telefonica o una banca. In questi casi, con varie scuse che potrebbero essere un’offerta speciale o un tipo di spesa imprevista, tenterà di entrare in possesso in tutti i modi dei vostri dati personali.

Proveranno anche a farlo con l’inganno cercando di risolvere il problema. Provare a difendersi da queste truffe purtroppo non è sempre semplice, ma ci sono alcune cose che è giusto tenere a mente.

La prima cosa è che nessun operatore è tenuto a trattare i dati personali degli utenti. Dunque, nel momento in cui vi vengono chiesti, si tratta spesso e volentieri di una truffa. La seconda cosa da fare è che nel caso in cui si è caduti nella loro trappola, la cosa più intelligente da fare è rivolgersi alla Polizia Postale.