Samsung, logo, Xiaomi, OPPO, LG, Android, iOS, Apple

Con la scelta di LG di chiudere definitivamente la divisione business, il mercato globale si trova a dover affrontare un cambiamento molto importante. Il brand coreano non poteva competere con potenze del settore come Apple e Samsung nella fascia medio-alta del mercato.

Nel segmento medio-basso invece, la lotta è ancora più agguerrita considerando tutti i brand Cinesi in competizione. Tuttavia, LG deteneva la sua piccola fetta di market share pari al 2% del mercato globale. Si parla di circa 28 milioni di device spediti, un nulla rispetto ai 256 milioni di Samsung, ma che improvvisamente si sono resi disponibili.

Ecco quindi che tutti i produttori sono interessati a fidelizzare gli ex-utenti LG per arricchire la propria quota di market share. I report più recenti indicano che, tra tutti i competitor, spiccano certamente Samsung e OPPO i quali sembrano certamente interessate.

Samsung e OPPO puntano a raccogliere le quote di mercato di LG

Il motivo è da ricercare non tanto nei maggiori utili provenienti da un 2% in più di copertura mondiale, ma dai mercati di riferimento. In particolare, le quote di LG erano diffuse in Europa, Corea del Sud e alcune zone del Sud-Est Asiatico.

Riuscire a penetrare in questi mercati aiuterebbe le due aziende a vendere più prodotti e diventare ulteriormente un punto di riferimento a livello globale. In particolare, Samsung vorrebbe consolidare la propria posizione da leader di settore per la fascia alta volendo raggiungere lo status di Apple.

Al contrario, OPPO vorrebbe migliorare la propria presenza sul mercato come punto di riferimento per device dall’alto rapporto tra qualità e prezzo. In questo caso, la sfida è direttamente con Xiaomi e tutti gli altri brand che operano in questo segmento.