IPTV: battuti Sky e Premium con un'incredibile notizia, ma quanti rischi

Durante queste settimane di autunno i palinsesti di Sky si confermano ricchi di grandi appuntamenti, specialmente per gli appassionati di calcio e di sport. La piattaforma satellitare propone a tutti gli abbonati eventi importanti come Serie A, Champions League, Formula 1, motomondiale e tanto altro. Se tanti utenti si affidano proprio alla tv a pagamento, tanti altri scelgono invece la via della tecnologia IPTV.

 

IPTV, spopola lo strumento dei canali VPN: il rischio è però molto elevato

Qualche mese fa, la tecnologia IPTV nel nostro paese era conosciuta principalmente per lo strumento dei cosiddetti pezzotti. Da qualche mese a questa parte, invece, gli italiani stanno scoprendo una via alternativa: i canali VPN. Attraverso il fondamentale apporto delle conversazioni e dei gruppi privati su Telegram o anche su WhatsApp, gli appassioanti di sport e calcio ricevono dei link che garantiscono libero accesso ai canali satellitari di Sky in streaming e senza un pagamento mensile.

Come e più dei pezzotti, la motivazione che spinge le persone verso i canali VPN e verso IPTV è basata sui risparmi mensile. Tuttavia, però, ci sono anche i rischi. Mai come in questo caso, i possibili pericoli sono da non sottovalutare e vanno bilanciati con i benefici.

La legislazione italiana è molto chiara a riguardo. Per tutti i trasgressori una prima sanzione è di tipo civile e prevedeva multa che va dai 500 euro ed arriva sino a 30mila euro. In seconda battuta, gli utenti rischiano anche un processo penale con possibilità di detenzione da sei mesi a tre anni.