Samsung, Galaxy Fold 2, Galaxy Fold, Galaxy S20, Galaxy S11

In attesa della presentazione ufficiale da parte di Samsung, ecco emergere nuove indiscrezioni riguardanti il Galaxy Fold 2. L’attesa nuova generazione dello smartphone pieghevole realizzato dall’azienda coreana arriverà il prossimo 11 febbraio.

Samsung infatti ha già confermato l’evento Galaxy Unpacked 2020 durante il quale verranno lanciati sia il foldable che la nuova famiglia Galaxy S20. In particolare, il Galaxy Fold 2 si differenzierà particolarmente dal precedente modello a partire dal form factor.

Il produttore infatti ha deciso di adottare un design a conchiglia simile a quello del Motorola RAZR piuttosto che a libro come nel Galaxy Fold di prima generazione. Questa scelta permetterà, prima di tutto, di ridurre le dimensioni generali del device e sfruttare appieno le feature da smartphone pieghevole.

Secondo i rumor anticipati dal leaker Ishan Agarwal, il Galaxy Fold 2 sarà un concentrato di tecnologia dentro e fuori dalla scocca. All’interno infatti Samsung utilizzerà il SoC Qualcomm Snapdragon 855 invece dello Snapdragon 865 che tutti si aspettavano. Questa scelta probabilmente è da associare alle tempistiche di sviluppo.

Samsung Galaxy Fold 2 sarà molto diverso dalla prima generazione

Probabilmente, lo stadio di sviluppo del device era ad un livello estremamente avanzato quando Qualcomm ha annunciato il nuovo SoC. Questo ha reso necessario utilizzare il processore top di gamma della generazione precedente invece dell’ultimo disponibile.

Non mancherà la fotocamera anteriore integrata in un notch tondo. Questa soluzione sarà molto simile a quella vista su Galaxy Note 10 da cui il Fold 2 prenderà in prestito anche il sensore.

Per quanto riguarda gli altri device attesi, sembra che Samsung abbia iniziato la produzione di massa della famiglia Galaxy S20. In particolare la produzione della variante 4G della versione standard e “Plus” avrebbe luogo in India. Questo significherebbe che le varianti 5G sono in fase di produzione in altre fabbriche non ancora rivelate. Nelle stesse fabbriche indiane inoltre sono presenti le linee di assemblaggio dedicate ai Galaxy A51 e Galaxy A71.