6G

La rete 5G di Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad continua a far discutere, e il suo arrivo definitivo è sempre più vicino; una nuova tecnologia con cui è possibile finalmente portare a termine numerosi progetti, ma in rete si discute già del futuro: il 6G.

In particolare, a pensare a questa nuova connessione sono la Cina e Ren Zhengfei (CEO e fondatore di Huawei); secondo quanto dicono le indiscrezioni emerse in questi giorni, l’azienda cinese ha già avviato una prima fase di ricerca per la realizzazione della nuova connessione.

La nuova connessione 6G: a pensare alla sua realizzazione è la Cina

La nuova tecnologia di Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad deve ancora completarsi in modo definitivo e già si pensa ad una connessione futura; a pensare al 6G è l’azienda telefonica Huawei e a lavorarci sono alcuni ricercatori appartenenti ad Huawei Labs; si tratta di centri ideati appositamente per dedicarsi allo sviluppo di tecnologie innovative.

Secondo quanto dicono le notizie, nello specifico sono dei ricercatori appartenenti ad Huawei Labs Canadesi ad iniziare queste ricerche; è ancora presto per parlare di qualcosa di concreto, perché ad oggi ci sono solo supposizioni.

Comunque sia, altre notizie svelano che i laboratori dell’azienda telefonica cinese hanno ricevuto degli investimenti importanti di oltre due miliardi di Euro; si tratta, però, di un investimento necessario per effettuare delle accurate ricerche sulla nuova connessione 6G.
Anche se il colosso Cinese sta lavorando duramente alla ricerca di questa connessione, le supposizioni rivelano che il 6G arriverà comunque fra 10 anni circa.