email phishing PostePay
Le prepagate PostePay e PostePay Evolution continuano ad essere utilizzare dai cyber-criminali per mascherare le loro truffe online. I clienti di Poste Italiane, infatti, rischiano spesso di vedere le loro carte prosciugate da email phishing ai danni di PostePay ed SMS fraudolenti riguardanti comunicazioni fittizie.

Qualsiasi sia il mezzo con cui si diffonde la comunicazione è importante prestare attenzione per identificarne l’affidabilità. Ecco, dunque, come agiscono il phishing e lo smishing e come evitarli.

PostePay: email phishing ed SMS fraudolenti, ecco i principali tentativi di frode online ai danni dei clienti di Poste Italiane!

Le email phishing e gli SMS fraudolenti che principalmente colpiscono le carte PostePay e PostePay Evolution si presentano come apparenti comunicazioni importanti provenienti da Poste Italiane. In realtà, l’azienda ha più volte confermato di essere estranea a tali comunicazioni e di non essere solita utilizzare le email o gli SMS per gli avvisi importanti.

I messaggi che arrivano agli utenti nascondendo tentativi di frode riguardano quasi sempre informazioni importanti come: problemi riscontrati che hanno indotto alla sospensione della carta; incongruenze relative ai dati di accesso al conto online; bonifici in arrivo ma impossibili da accreditare. Tutte comunicazioni che mirano ad attirare l’attenzione dei titolari delle carte, utilizzate dai cyber-criminali come espediente per giustificare la richiesta di cliccare su determinati link e fornire i dati sensibili.

Le truffe online che così si presentano, infatti, sono inconsapevolmente autorizzate dalle stesse vittime. I malfattori tramite le comunicazioni intimidatorie inducono gli utenti a cliccare su un link che li spedisce ad una pagina clone. Questa si presenta apparentemente identica a quella di Poste Italiane. Una volta arrivati al sito fraudolento, vengono richieste le credenziali che, non appena inserite, saranno spedite ai cyber-criminali che potranno accedere ai risparmi presenti sulle carte. Così l’inganno sarà portato a termine in pochi istanti e senza troppe difficoltà, ma ricordando alcuni accorgimenti è possibile evitare qualsiasi rischio.

PostePay: attenzione ai link e ai file presenti nelle email e nei messaggi ricevuti!

Nel caso in cui si presentito email o SMS da parte di Poste Italiane è opportuno tentare di verificare il mittente. Leggendo attentamente la comunicazione ricevuta è importante fare attenzione ad eventuali errori grammaticali. Importante verificare anche la presenza di link o file ai quali si è invitati a cliccare. Infine, avvertimento non trascurabile è la richiesta di fornire i propri dati. In questi casi è bene procedere con l’eliminazione immediata di quanto ricevuto, senza cliccare su alcun link o inserire dati sensibili.