Si sente sempre più spesso parlare del 5G, il nuovo standard di connessione mobile che, grazie alle sue caratteristiche, promette di rivoluzionare non solo l’esperienza di navigazione in Rete quanto l’intera quotidianità.

La nuova rete di quinta generazione offre, infatti, una velocità media di connessione che dovrebbe garantire almeno 100Mbps in download e 50Mbps in upload, tempi di latenza ridotti al minimo e che in condizioni ideali non dovrà superare i 4ms, e la capacità di supportare la connessione simultanea di un milione di dispositivi per chilometro quadrato.

In questo modo, grazie al 5G sarà possibile realizzare progetti come quello della cosiddetta Industria 4.0, fatto di macchine che possono essere gestite anche da remoto, e quello delle Smart Cities: città intelligenti fatte di oggetti che riescono a comunicare tra loro scambiando una moltitudine di dati ed informazioni.

L’intero mondo si sta preparando ad accogliere questa nuova tecnologia e negli ultimi mesi sono molti i passi avanti compiuti in questa direzione: sono stati effettuati i primi speedtest, accese le prime antenne e distribuito le prime promozioni che permetteranno agli utenti di navigare su rete 5G. Ma qual è la situazione italiana?

Leggi anche:  Apple e la difficoltà nel produrre gli iPhone: problema di risorse

5G in Italia: gli operatori lanciano le prime offerte abilitate, pronto il lancio ufficiale

In Italia si potrà navigare su rete 5G grazie alle infrastrutture realizzate da Vodafone, TIM, Wind, Tre, Iliad e Fastweb. Nelle scorse settimane, l’operatore rosso ha già attivato la sua GigaNetwork 5G in cinque città italiane e presentato le prime offerte abilitate, alcune delle quali davvero convenienti: basti pensare che grazie all’opzione 5G Start sarà possibile rendere compatibile l’offerta già attiva sulla SIM pagando soli 5 euro al mese.

Anche TIM ha lanciato la sua rete 5G e presentato due offerte dedicate, e in un recente articolo vi abbiamo proposto un confronto tra le opzioni messe a disposizione da entrambi gli operatori. Qualche giorno fa, infine, Wind Tre ha comunicato di aver stretto un accordo decennale con Fastweb, al fine di realizzare una rete 5G unica e accelerarne il lancio, prevedendo di raggiungere il 90% della copertura entro il 2026.