whatsapp beta update

Come già anticipato in precedenza, WhatsApp beta si aggiorna alla versione 2.19.177 e, questa volta, ha introdotto l’utilizzo della modalità PiP (Picture-in-picture) anche quando l’app lavora in background o o si sta passando tra una chat e l’altra.

Il PiP è un tool arrivato da qualche mese su varie app di Android, consentendo di riprodurre video di YouTube, Facebook e Instagram attraverso una piccola finestra flottante. Ma anche l’altra novità dell’aggiornamento non è affatto da sottovalutare, poiché finalmente è disponibile l’ascolto dei messaggi vocali consecutivamente. L’ultima versione beta di Whatsapp consente di riprodurli in maniera automatica, uno dopo l’altro, senza alcuna interruzione.

 

WhatsApp Beta si aggiorna ma c’è chi critica aspramente l’app

Sul portale WABetainfo, il quale anticipa spesso le novità, è apparso un post al vetriolo contro l’app dal titolo: “è il 2019 ma siamo nel 2014“ nel quale sono evidenziate le mancanze della chat e la lentezza atavica con cui le nuove funzioni vengono implementate.

Nel post si leggono tante altre funzioni non presenti su Whatsapp, di cui via riassumiamo il tutto in un elenco per comodità.

  • Non è possibile inviare foto in alta risoluzione, a scapito degli smartphone con fotocamere da 48 megapixel e super effetti. L’app comprime tutte le foto inesorabilmente per economia di spazio sul server ma, in effetti, non viene fornita la scelta all’utente.
  • Non è possibile ascoltare messaggi vocali mentre si guarda un’altra chat. Non si può assolutamente uscire dalla chat per guardare i messaggi di altri gruppi.
  • Si attende la Dark Mode, una modalità annunciata fin dal 2018 che è già presente in altre app da un paio d’anni.
  • È impossibile nascondere il proprio status online: attualmente non c’è un’opzione per questo.
  • L’azienda non comunica con gli utenti, con l’account Twitter ufficiale che semplicemente retwitta i suggerimenti degli utenti.
  • Ci sono limiti di caricamento nell’app: se dovete mandare file grandi devono pesare al massimo 100 MB. Anacronistico nel 2019.
  • Non è possibile modificare i messaggi entro un limite di tempo, ma solo l’opzione cancella per tutti. Un tool presente su Telegram.
  • Tutti i contatti continuano a sapere quando un messaggio viene eliminato, funzione che non piace proprio a tutti.