android-q-samsung-google

Dovrebbero mancare appena tre mesi e forse qualche giorno in più al rilascio della nuova versione del sistema operativo del robottino verde, a meno di anticipazioni a sorpresa. Il fatto che l’arrivo di Android Q è vicina, relativamente parlando, è sottolineato dall’arrivo della beta che Google sta rilasciando sempre più spesso. A questo giro però tale build non sembra essere dedicata proprio a tutti, in realtà proprio ad un gruppo ristretto in quanto è per dispositivi dedicati, ma guardando i nomi si può benissimo notare come ce ne sia uno praticamente per ogni produttore.

 

Android Q gli smartphone dedicati

  • Asus ZenFone 5Z
  • Essential Phone (PH-1)
  • HMD Global Nokia 8.1
  • Huawei Mate 20 Pro
  • LG G8
  • OnePlus 6T
  • Oppo Reno
  • Realme 3 Pro
  • Sony Xperia XZ3
  • Tecno Spark 3Pro
  • Vivo X27, NEX S, NEX A
  • Xiaomi Mi Mix 3 5G, Mi 9
Leggi anche:  Android: ecco gli stupidi errori che danneggiano la batteria

Come si può ben vedere dalla lista ce ne uno praticamente per ogni compagnia ad eccezione per Vivo e Xiaomi che ne hanno rispettivamente 3 e 2. In questa lista c’è una grande assente ovvero Samsung, ma ce n’è un’altra che fa un meno rumore ovvero HTC.  Un’altra assente particolare è Motorola, una compagnia che negli ultimi si è impegnata per cercare di ritornare tra i nomi che contano tra il settore degli smartphone.

Non è ben chiaro il motivo di questa mancanza, ma sembra che il problema riguardi Project Treble che paradossalmente avrebbe dovuto facilitare il rilascio degli aggiornamenti. In ogni caso Samsung non è mai stata la più veloce nel rilascio di queste patch, ma non è chiaro se questo c’entri qualcosa.