huawei-smartphone-apple-cina

In questi giorni a livello globale si sta facendo il punto della situazione sui primi tre mesi del 2019. A farlo sono sia i governi che le compagnie private e tra queste ci sono i produttori di smartphone. Molti di questi hanno già pubblicato i propri dati e da poco sono arrivati anche quelli relativi a Huawei il colosso cinese che non sembra avere intenzione si smettere di crescere, soprattutto in patria. I numeri risultano ancora più impressionanti anche considerando il fatto che il mercato degli smartphone ha mostrato un calo della domanda e si conseguenza anche delle spedizioni.

Solo in Cina sono stati spediti 88 milioni di unità il che è un diminuzione del 3% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso quando le unità erano 90.7. Il dato negativo viene dopo una lunga serie negativo il che fatto diventare questo trimestre il peggiore dopo solo dopo il primo trimestre del 2013.

Leggi anche:  Radiazioni smartphone: quali danni possono causare nell'uomo?

 

Il mercato cinese

In un rapporto redatto da Canalys si analizza più dettagliatamente quello che sta capitando nel mercato cinese, quello più grande quando si tratta di smartphone. In questi tre mesi la maggior parte di produttori di smartphone ha perso punti percentuali, riferiti al market share, e solo Huawei ne ha guadagnati e non di poco. Come dato peggiore troviamo Apple la quale ha perso il 30% scendendo al 7,4% che corrisponde a 6.5 milioni di dispositivi.

A fare male c’è anche Xiaomi che ha perso il 13%, ma con il suo 11.9% sul totale rimane il quarto produttore del paese. Vivo ha perso il 2% mentre Oppo il 4% e adesso stanno rispettivamente a 17.1 e 19.1%. Al primo posto come produttore quindi troviamo Huawei il quale ha guadagnato uno sconvolgente 41% andando così a prendere il 34% dell’intero mercato.