Amazon

A partire da oggi, gli utenti Americani potranno contare su un nuovo servizio di streaming musicale gratuito. Si tratta di Amazon Music, lanciato dal colosso dell’e-commerce per contrastare il dominio di Spotify. La scelta è del tutto simile a quella fatta da Google con YouTube Music.

Sugli smart speaker Echo, sarà possibile chiedere all’assistente virtuale Alexa di riprodurre la musica dalle playlist di Amazon Music. Il servizio sarà totalmente gratuito e non prevede la sottoscrizione di alcun abbonamento, neanche al servizio Amazon Prime.

Tuttavia però, sono presenti alcune limitazione come accade per Spotify e YouTube Music. Durante il passaggio da una canzone all’altra saranno riprodotte saltuariamente alcune pubblicità. Inoltre, il numero di skip tra le canzoni potrebbe essere limitata ad una manciata per ogni ora di riproduzione.

L’accesso al catalogo musicale avviene per stazioni. È possibile chiedere di ascoltare canzoni relative ad un determinato periodo (per esempio gli anni ’80 o ’90) o ad un determinato genere (rock, pop, dance ecc). Si potrà anche scegliere di ascoltare un particolare artista o semplicemente le canzoni più ascoltate del giorno.

Leggi anche:  LG prende in giro Huawei e la sua recente disavventura con Google

Per gli utenti che non gradiscono la presenza delle interruzioni pubblicitarie, è possibile evitarle utilizzando il servizio Prime Music. Si tratta del servizio integrato con l’account Prime che da accesso ad oltre 2 milioni di canzoni e centinaia di playlist. Per chi volesse un catalogo ancora più ampio è possibile sottoscrivere un abbonamento a Amazon Prime Music Unlimited al costo di 9,99 euro e oltre 50 milioni di canzoni.

Non sappiamo se il Amazon Music arriverà in Italia, ma certamente si avranno maggiori informazioni nel corso delle prossime settimane.