Google sta per rilasciare il nuovo Home Hub, il dispositivo per una casa SMART

Buone notizie per gli utenti in possesso di uno degli smart speaker della famiglia Google Home. L’azienda di Mountain View infatti ha deciso di offrire, in forma totalmente gratuita, il servizio YouTube Music. Il servizio sarà quindi gratuito a partire da oggi nella sua forma base, senza dover pagare la quota di abbonamento mensile di 9,99 euro.

Purtroppo però, sono presenti una paio di limitazioni. Saranno presenti delle inserzioni pubblicitarie e non è possibile scegliere determinati artisti. Si tratta di un compromesso del tutto simile a quanto già fa Spotify per la versione free del proprio servizio. Non è chiara ancora la durata dell’interruzione ne la frequenza delle pubblicità durante le canzoni. Sono limitati anche i passaggi tra una canzone e l’altra, alla richiesta di una nuova canzone, partirà immediatamente la pubblicità.

In ogni caso però, si tratta di un’ottima notizia per gli appassionati di musica e non solo. Grazie ai comandi vocali, sarà possibile trovare la canzone più adatta al momento. Con il comando “Ok Google/Hey Google” si potrà scegliere la stazione musicale in base al proprio umore o per creare il sottofondo musicale perfetto. Il servizio YouTube Music inoltre, può essere personalizzato in base ai generi che più ci piacciono.

Leggi anche:  Gmail: tante novità sotto il segno dell'Intelligenza Artificiale

È sempre presente la versione Premium al costo di 9,99 euro al mese. Questa versione garantisce la possibilità di richiedere canzoni di un particolare artista o playlist specifiche. Ovviamente sono assenti le inserzioni pubblicitarie e gli skip tra una canzone e l’altra sono illimitati. Usando l’applicazione YouTube Music è anche possibile scaricare le canzoni per ascoltarle offline.

Per chi è già in possesso di uno speaker Google Home, è possibile impostare come servizio musicale predefinito YouTube Music direttamente dall’app Google Home. Per chi acquista un nuovo smart speaker invece, il servizio di streaming è già impostato come predefinito.