Nubia X

Nubia ha da poco presentato uno smartphone rivoluzionario. Si tratta di Nubia X, un device caratterizzato da due display. Il primo schermo è posizionato esattamente dove tutti si aspettano, cioè nella parte anteriore. Il secondo invece è posizionato nella parte posteriore, compreso nello spazio tra la fotocamera e il logo dell’azienda.

Trattandosi di un nuovo dispositivo, certamente non poteva sfuggire al test di resistenza ideato da JerryRigEverything. Lo YouTuber infatti sottopone i device oggetto di prova a tre prove terribili. Prima di tutto testa la resistenza ai graffi, in seguito la resistenza alle fiamme e infine la rigidità strutturale. Queste prove estreme, permettono di simulare in pochi minuti, anni e anni di utilizzo che potrebbero compromettere il dispositivo.

La resistenza ai graffi è in linea con altri top di gamma e i primi segni sul display si mostrano intorno alle punte di durezza sei e sette. Il taglierino invece fa parecchi danni alla scocca di Nubia X, ma questa situazione è una sorte comune a tutti i device dotati di un corpo in metallo. Il vetro di protezione posteriore svolge al meglio il suo lavoro proteggendo il display secondario e la fotocamera.

Leggi anche:  Nubia Red Magic 3: come il Razer Phone 2, ma decisamente più economico

I pixel reagiscono se sottoposti ad una fiamma diretta, spegnendosi. Una volta che le temperature ritornano a valori accettabili, i pixel si riaccendono. Purtroppo rimane un alone intorno alla zona interessata. Discorso diverso per quanto riguarda il display secondario in quanto i pixel non presentano problemi ma rimangono evidenti segni sul vetro.

Nubia X infine resiste bene alla pressione flettendosi ma non spezzandosi. In generale possiamo dire che il device ha registrato ottimi risultati. Alla fine della prova il produttore può tirare un sospiro di sollievo sulla solidità del proprio dispositivo.