credito residuo

Credito residuo pari a zero e senza motivo: è questo il nuovo dilemma che sta affliggendo i clienti dei diversi operatori telefonici. Capita di svegliarsi e non riuscire più a connettersi alla rete dati perchè non si ha neanche più un centesimo…. ma come è possibile se fino alla sera prima si avevano almeno uno o due euro?

Strano ma vero, il credito residuo scompare per davvero, ma dietro a questo fenomeno c’è una risposta ben precisa: servizi a pagamento. Una volta si attivavano attraverso un sms al tale numero o richiedendoli attraverso telefonate, oggi invece non viene richiesto neanche il permesso! Ebbene, oggi i servizi si attivano aprendo un link su Facebook, leggendo un articolo o visitando la pagina sbagliata… il problema è che non viene neanche notificato rendendo il tutto più difficile.

Una soluzione definitiva

Una soluzione definitiva per dire stop a queste truffe vere e proprie è quella di contattare il call center del proprio operatore e richiedere il blocco di questi servizi. Una volta effettuato questa procedura non si incorrerà più in questi problemi.

Leggi anche:  Clienti Tim, Vodafone e Wind segnalano nuovi furti di soldi sul credito residuo

Se, invece, vi siete appena accorti di avere un servizio a pagamento attivo, dovrete chiamare sempre il call center e richiedere la disattivazione. Attenzione: se non sono passate 24 ore dalla data di attivazione, potrete richiedere anche il rimborso totale della cifra scalata.

Infine, se vi capita di trovare euro in meno sul vostro credito residuo provate a scaricare le app ufficiali del vostro gestore e accedere con i vostri dati. In questo modo, nella sezione apposita, potrete consultare le movimentazioni.