pes 18
PES 2018 è il nuovo capitolo della saga Pro Evolution Soccer creata da Konami

I ragazzi di Digital Foundry hanno analizzato il nuovo simulatore sportivo di Konami, PES 2018. Il titolo si è distinto per aver introdotto tante novità a livello di gameplay e personalizzazione, tuttavia Digital Foundry ha deciso di analizzare un altro aspetto.

Si è andati così ad eseguire un’analisi delle prestazioni grafiche rispetto alla passata edizione, PES 2017. Secondo quanto emerso dall’analisi, la nuova versione porta con se parecchie migliorie, tuttavia non così evidenti o importanti da creare una vera e propria rivoluzione.

Konami ha lavorato molto sulla definizione dei volti dei giocatori e per modificare il sistema di illuminazione. Esistono anche aspetti che potevano essere curati meglio come la definizione dell’erba di gioco o motion blur. Escludendo però questi aspetti, il resto del comparto tecnico è rimasto quasi del tutto invariato.

A sottolineare questo infatti troviamo un particolare che potrebbe far storcere il naso a parecchi appassionati. Gli stadi non hanno subito praticamente modifiche. In sostanza, la versione 2018 è praticamente simile alla versione presentata l’anno precedente senza sostanziali modifiche.

Leggi anche:  Pes 2018: i migliori trucchi e consigli per vincere le partite con gli amici

Ricordiamo che Pro Evolution Soccer 2018 è disponibile a partire dal 12 settembre per le seguenti piattaforme di gioco: PlayStation 4, Xbox One, Xbox 360, PlayStation 3, Microsoft Windows